I principi nutritivi

Nulla è più fantasioso, impersonale, empirico delle diete che in varie occasioni vengono trasmesse e annotate da persona a persona. Sensibilissimi ai si dice, alle diete afferrate al volo, al regime che ha fatto miracoli o a quelli stampati sui rotocalchi sono gli sportivi, sempre alla ricerca di una dieta che permetta di moltiplicare il rendimento agonistico. È un'utopia, un sogno irraggiungibile: si può con sicurezza affermare che non esiste un super-alimento capace di potenziare il rendimento atletico, e che l'optimum di performance cui un atleta può aspirare è raggiungibile soltanto attraverso una completa e razionale condotta dietetica.

Per la comprensione di alcuni fenomeni che interessano l'alimentazione dello sportivo e in particolare del fondista, è indispensabile innanzitutto precisare la definizione di alimento.

Per «ALIMENTO» si intende qualsiasi sostanza che assunta dall'esterno per via orale viene utilizzata dall'organismo per formare energia (funzione energetica), per costruire nuove cellule e tessuti (funzione plastica), per proteggere le normali attività fisiologiche (funzione protettiva). A seconda della loro composizione chimica esistono degli alimenti che sono considerati plastici, quali le carni, in quanto sono costituite prevalentemente da sostanze plastiche, altri principalmente energetici come lo zucchero, i cereali o gli oli di condimento, altri essenzialmente protettivi, come la frutta e la verdura.

Gli alimenti sia di origine animale, sia di origine vegetale sono costituiti da sostanze semplici chimicamente diverse denominate «PRINCIPI NUTRITIVI», che l'organismo assorbe a livello intestinale come prodotti finali della digestione degli alimenti.

In natura, ad eccezione dello zucchero comune e dell'olio, non esistono alimenti costituiti da un solo principio alimentare, ma in ogni alimento naturale sono presenti quasi tutti i principi alimentari distribuiti in varie percentuali. I principi nutritivi si dividono in principi nutritivi energetici, quali le proteine, i grassi e gli zuccheri e in principi nutritivi non energetici quale le vitamine, i sali minerali e l'acqua.

 

i principi nutritivi

principi nutritivi energetici

Funzioni

fonte alimentare

proteine Funzione plastica:
costituiscono le masse muscolari
1 g. di proteine fornisce 4 Kcal
il fabbisogno giornaliero è di 18-19% delle Kcal totali.
Carne, salumi, pesce, uova, formaggio, pane, pasta, legumi secchi, piselli, patate, latte.
Lipidi o grassi Funzione energetica termica ma anche plastica
1 g. di grasso fornisce 9 Kcal
il fabbisogno giornaliero è di 25-30% delle Kcal totali.
Oli vari, burro, panna, margarina, latte, formaggio, frutta secca oleosa, pane, pasta, uova, carne, legumi.
Glucidi o zuccheri Funzione energetica
1 g. di grasso fornisce 4 Kcal
il fabbisogno giornaliero è di 55-60% delle Kcal totali.
cereali, riso, pasta, pane, patate, latte, legumi, zucchero, dolciumi, miele, marmellata, frutta cioccolato.

principi nutritivi non energetici

Funzioni

fonte alimentare

vitamine Funzione regolatrice enzimatica e protettiva Frutta fresca, verdura, cereali, tuorlo d'uovo, latte.
Sali minerali Funzione regolatrice enzimatica e costituenti parte dell'organismo Frutta, verdura, cereali, formaggio, latte, tuorlo d'uovo.
Acqua Funzione di solvente in cui si svolgono i processi vitali In tutti gli alimenti

Home I glucidi I lipidi Le proteine Le vitamine Sali minerali