Cose di Casa

Qui si possono avviare nuove discussioni che non trovano lo spazio adeguato nelle aree specifiche
pedroterzo
Messaggi: 3485
Iscritto il: 14 nov 2007, 15:27

Messaggioda pedroterzo » 15 nov 2015, 19:22

Ho da poco acquistato un appartamento.
Settimana prossima trasloco.

E fin qui potreste scrivere "e a me chemmefrega"
Avrei bisogno di un vostro parere:
Mi hanno parlato dei recuperatoti di calore entalpici, qualcuno mi sa dire se vale la pena di farci un pensierino o meno?

Grazie anticipatamente a chi potrà darmi risposte.

Gianfranco

di voi mi fido
********
Totalmente ignorante in materia. Mi spiace.

<b>Pedroterzo</b>
<i>"Io vi dico: bisogna avere molto caos dentro di sé per partorire una stella danzante.
Io vi dico: voi avete ancora del caos dentro di voi. (Nietzsche)</i>

gigione
Messaggi: 1869
Iscritto il: 27 feb 2008, 22:06

Messaggioda gigione » 16 nov 2015, 14:12

Anche io finalmente sto per traslocare in un appartamento finalmente comprato dopo anni di affitto. Di quel di cui parli ne so niente.
l' unica cosa che ho constatato è che le categorie energetiche fanno effettivamente una differenza sul consumo del riscaldamento. Sono passato da un G ad un C e il riscaldamento mi è costato la metà. Pensavo che le categorie fossero un ritrovato commerciale ed invece sono vere. Quindi il mio consiglio è che se quello che stai comprando ha categoria energetica bassa vale la pena di spendere un po' di eurini per migliorare la coibentazione termica. 4/5 anni e ti rifai dell investimento ma soprattutto stai caldo in inverno e fresco d' estate. Ciaoooooo

"Sono responsabile di ciò che scrivo, non di quello che capisci"

Genky
Messaggi: 1293
Iscritto il: 5 dic 2007, 10:18

Messaggioda Genky » 17 nov 2015, 9:22

<BLOCKQUOTE id=quote><font size=1 face="Verdana, Arial, Helvetica" id=quote>quote:<hr height=1 noshade id=quote>
recuperatoti di calore entalpici,
<hr height=1 noshade id=quote></BLOCKQUOTE id=quote></font id=quote><font face="Verdana, Arial, Helvetica" size=2 id=quote>

Ops. Intendevo recuperatori.

Provo a spiegare cosa sono:
È una specie di elettrodomestico che si metta muro (incassato o meno) e che ha due circuiti di ventilazione.
Uno che porta fuori da casa l'aria vecchia e uno che porta in casa aria nuova filtrandola dalle varie porcherie.

I due circuiti viaggiano appaiati, e grazie a delle lamelle l'aria calda che esce cede l'80% del calore all'aria fredda che entra in modo da ridurre la dispersione di calore.

Mi dicono che chi dorme con il ricambio dell'aria migliora notevolmente la qualità del sonno.

Chiedevo appunto nel forum appunto se qualcuno ne ha esperienza.

Grazie

Avatar utente
zioferny1
Messaggi: 307
Iscritto il: 15 nov 2007, 14:37

Messaggioda zioferny1 » 17 nov 2015, 10:18

Ciao Genky
Quindi stai parlando di VMC; io mi ero documentato tempo fa, e da quello che ho potuto capire si tratta di un sistema che é indispensabile nelle case con un isolamento termico elevato, per intenderci di classe B o A o superiore, in quanto prive nella maniera piú assoluta di ricambio d'aria ( niente spifferi dai serramenti per esempio). Con la VMC si sopperisce al ricambio d'aria fatto aprendo le finestre di tanto in tanto e buttando dalle finestre anche molto calore in inverno. In quel tipo di case gli impianti devono essere centralizzati, e montati durante la costruzione o ristrutturazione della casa, e dovrebbero essere progettati e messi in opera da personale "molto competente". Purtroppo a fronte di molti produttori, che puoi trovare facendo un giro nella rete, in Italia non mi sembra facile trovare progettisti ed installatori veramente capaci.
Ho visto sulla rete delle VMC "da singola stanza", e quindi penso come quelle per le quali tu chiedi informazioni; hanno un prezzo sicuramente elevato, e non so se hanno prestazioni adeguate al costo. Dal mio punto di vista bisognerebbe agire a step, e prima di tutto verificare se tu hai negli ambienti che vorresti dotare di tale sistema, un'umiditá ambientale superiore alla norma. In questo caso va trovata sicuramente una soluzione, per migliorare la salubritá degli ambienti, e la VMC potrebbe fare al caso tuo.
P.S.: se mai tu fossi un accanito "faidate" fai un giro in rete, c'é qualche discussione molto interessante sull'autocostruzione di questo tipo di impianti.
P.S.2: questi impianti centralizzati hanno la stessa problematica degli impianti centralizzati dell'aria condizionata e cioé rischi di proliferazione nei condotti e negli scambiatori di calore di batteri e compagnia bella, che solitamente non vengono minimamente menzionati nelle belle brochure patinate.
P.S.3: ci sarebbe da fare qualche considerazione anche sull'uso estivo e sull'umiditá relativa interna/esterna, ma é passato diverso tempo da quando mi ero documentato, e non mi ricordo più.

Auguri per il trasloco, che nella scala degli stress per un essere umano é ai posti alti della classifica (io ho traslocato 2,5 anni fa e ne so qualcosa).

Fernando
sci tartufati? una garanzia

luca72comasina
Messaggi: 1155
Iscritto il: 16 feb 2007, 14:36

Messaggioda luca72comasina » 17 nov 2015, 22:08

allora siamo tutti in fase di trasloco...anch'io da fine novembre saro' nella nuova dimora...

luca72comasina
Messaggi: 1155
Iscritto il: 16 feb 2007, 14:36

Messaggioda luca72comasina » 17 nov 2015, 22:08

allora siamo tutti in fase di trasloco...anch'io da fine novembre saro' nella nuova dimora...

luca72comasina
Messaggi: 1155
Iscritto il: 16 feb 2007, 14:36

Messaggioda luca72comasina » 17 nov 2015, 22:08

allora siamo tutti in fase di trasloco...anch'io da fine novembre saro' nella nuova dimora...

luca72comasina
Messaggi: 1155
Iscritto il: 16 feb 2007, 14:36

Messaggioda luca72comasina » 17 nov 2015, 22:17

allora siamo in tanti in fase di trasloco questo periodo...

Stokkeloppet
Messaggi: 2459
Iscritto il: 4 nov 2005, 15:18

Messaggioda Stokkeloppet » 17 nov 2015, 23:45

Ma tu Luca li hai stracciati tutti.... 4 traslochi in un solo giorno <img src=faccine/7.gif border=0 align=middle><img src=faccine/2.gif border=0 align=middle>

"Lo sci da sciolinare resta lo strumento principale per fare fondo" by Rosqua

luca72comasina
Messaggi: 1155
Iscritto il: 16 feb 2007, 14:36

Messaggioda luca72comasina » 19 dic 2015, 20:37

no, da pistola per sbaglio ho postato troppe volte la stessa cosa, sorry...<BLOCKQUOTE id=quote><font size=1 face="Verdana, Arial, Helvetica" id=quote>quote:<hr height=1 noshade id=quote>
Ma tu Luca li hai stracciati tutti.... 4 traslochi in un solo giorno <img src=faccine/7.gif border=0 align=middle><img src=faccine/2.gif border=0 align=middle>

"Lo sci da sciolinare resta lo strumento principale per fare fondo" by Rosqua
<hr height=1 noshade id=quote></BLOCKQUOTE id=quote></font id=quote><font face="Verdana, Arial, Helvetica" size=2 id=quote>

Genky
Messaggi: 1293
Iscritto il: 5 dic 2007, 10:18

Messaggioda Genky » 19 dic 2015, 22:49

<BLOCKQUOTE id=quote><font size=1 face="Verdana, Arial, Helvetica" id=quote>quote:<hr height=1 noshade id=quote>
Ciao Genky
Quindi stai parlando di VMC; io mi ero documentato tempo fa, e da quello che ho potuto capire si tratta di un sistema che é indispensabile nelle case con un isolamento termico elevato, per intenderci di classe B o A o superiore, in quanto prive nella maniera piú assoluta di ricambio d'aria ( niente spifferi dai serramenti per esempio). Con la VMC si sopperisce al ricambio d'aria fatto aprendo le finestre di tanto in tanto e buttando dalle finestre anche molto calore in inverno. In quel tipo di case gli impianti devono essere centralizzati, e montati durante la costruzione o ristrutturazione della casa, e dovrebbero essere progettati e messi in opera da personale "molto competente". Purtroppo a fronte di molti produttori, che puoi trovare facendo un giro nella rete, in Italia non mi sembra facile trovare progettisti ed installatori veramente capaci.
Ho visto sulla rete delle VMC "da singola stanza", e quindi penso come quelle per le quali tu chiedi informazioni; hanno un prezzo sicuramente elevato, e non so se hanno prestazioni adeguate al costo. Dal mio punto di vista bisognerebbe agire a step, e prima di tutto verificare se tu hai negli ambienti che vorresti dotare di tale sistema, un'umiditá ambientale superiore alla norma. In questo caso va trovata sicuramente una soluzione, per migliorare la salubritá degli ambienti, e la VMC potrebbe fare al caso tuo.
P.S.: se mai tu fossi un accanito "faidate" fai un giro in rete, c'é qualche discussione molto interessante sull'autocostruzione di questo tipo di impianti.
P.S.2: questi impianti centralizzati hanno la stessa problematica degli impianti centralizzati dell'aria condizionata e cioé rischi di proliferazione nei condotti e negli scambiatori di calore di batteri e compagnia bella, che solitamente non vengono minimamente menzionati nelle belle brochure patinate.
P.S.3: ci sarebbe da fare qualche considerazione anche sull'uso estivo e sull'umiditá relativa interna/esterna, ma é passato diverso tempo da quando mi ero documentato, e non mi ricordo più.

Auguri per il trasloco, che nella scala degli stress per un essere umano é ai posti alti della classifica (io ho traslocato 2,5 anni fa e ne so qualcosa).

Fernando
sci tartufati? una garanzia
<hr height=1 noshade id=quote></BLOCKQUOTE id=quote></font id=quote><font face="Verdana, Arial, Helvetica" size=2 id=quote>
Grazie per le info zioferny,
ho letto già da tempo, ma poi ho scordato di ringraziarti.
Mille grazie

Gianfranco.

Solo nel vocabolario, successo viene prima di sudore! V.Sassoon

pedroterzo
Messaggi: 3485
Iscritto il: 14 nov 2007, 15:27

Messaggioda pedroterzo » 20 dic 2015, 0:12

<BLOCKQUOTE id=quote><font size=1 face="Verdana, Arial, Helvetica" id=quote>quote:<hr height=1 noshade id=quote>
<BLOCKQUOTE id=quote><font size=1 face="Verdana, Arial, Helvetica" id=quote>quote:<hr height=1 noshade id=quote>
Ciao Genky
Quindi stai parlando di VMC; io mi ero documentato tempo fa, e da quello che ho potuto capire si tratta di un sistema che é indispensabile nelle case con un isolamento termico elevato, per intenderci di classe B o A o superiore, in quanto prive nella maniera piú assoluta di ricambio d'aria ( niente spifferi dai serramenti per esempio). Con la VMC si sopperisce al ricambio d'aria fatto aprendo le finestre di tanto in tanto e buttando dalle finestre anche molto calore in inverno. In quel tipo di case gli impianti devono essere centralizzati, e montati durante la costruzione o ristrutturazione della casa, e dovrebbero essere progettati e messi in opera da personale "molto competente". Purtroppo a fronte di molti produttori, che puoi trovare facendo un giro nella rete, in Italia non mi sembra facile trovare progettisti ed installatori veramente capaci.
Ho visto sulla rete delle VMC "da singola stanza", e quindi penso come quelle per le quali tu chiedi informazioni; hanno un prezzo sicuramente elevato, e non so se hanno prestazioni adeguate al costo. Dal mio punto di vista bisognerebbe agire a step, e prima di tutto verificare se tu hai negli ambienti che vorresti dotare di tale sistema, un'umiditá ambientale superiore alla norma. In questo caso va trovata sicuramente una soluzione, per migliorare la salubritá degli ambienti, e la VMC potrebbe fare al caso tuo.
P.S.: se mai tu fossi un accanito "faidate" fai un giro in rete, c'é qualche discussione molto interessante sull'autocostruzione di questo tipo di impianti.
P.S.2: questi impianti centralizzati hanno la stessa problematica degli impianti centralizzati dell'aria condizionata e cioé rischi di proliferazione nei condotti e negli scambiatori di calore di batteri e compagnia bella, che solitamente non vengono minimamente menzionati nelle belle brochure patinate.
P.S.3: ci sarebbe da fare qualche considerazione anche sull'uso estivo e sull'umiditá relativa interna/esterna, ma é passato diverso tempo da quando mi ero documentato, e non mi ricordo più.

Auguri per il trasloco, che nella scala degli stress per un essere umano é ai posti alti della classifica (io ho traslocato 2,5 anni fa e ne so qualcosa).

Fernando
sci tartufati? una garanzia
<hr height=1 noshade id=quote></BLOCKQUOTE id=quote></font id=quote><font face="Verdana, Arial, Helvetica" size=2 id=quote>
Grazie per le info zioferny,
ho letto già da tempo, ma poi ho scordato di ringraziarti.
Mille grazie

Gianfranco.

Solo nel vocabolario, successo viene prima di sudore! V.Sassoon
<hr height=1 noshade id=quote></BLOCKQUOTE id=quote></font id=quote><font face="Verdana, Arial, Helvetica" size=2 id=quote>

Nemmeno con me l'hai fatto, per il consiglio su excel.... <img src=faccine/11.gif border=0 align=middle><img src=faccine/11.gif border=0 align=middle><img src=faccine/11.gif border=0 align=middle><img src=faccine/11.gif border=0 align=middle><img src=faccine/11.gif border=0 align=middle><img src=faccine/11.gif border=0 align=middle><img src=faccine/11.gif border=0 align=middle><img src=faccine/11.gif border=0 align=middle>

<b>Pedroterzo</b>
<i>"L'ebbrezza di quell'ora passata lassù, isolato dal mondo, nella gloria delle altezze,
potrebbe essere sufficiente a giustificare qualsiasi follia" (G. Gervasutti)</i>

Genky
Messaggi: 1293
Iscritto il: 5 dic 2007, 10:18

Messaggioda Genky » 20 dic 2015, 10:59

<BLOCKQUOTE id=quote><font size=1 face="Verdana, Arial, Helvetica" id=quote>quote:<hr height=1 noshade id=quote>
<BLOCKQUOTE id=quote><font size=1 face="Verdana, Arial, Helvetica" id=quote>quote:<hr height=1 noshade id=quote>
<BLOCKQUOTE id=quote><font size=1 face="Verdana, Arial, Helvetica" id=quote>quote:<hr height=1 noshade id=quote>
Ciao Genky
Quindi stai parlando di VMC; io mi ero documentato tempo fa, e da quello che ho potuto capire si tratta di un sistema che é indispensabile nelle case con un isolamento termico elevato, per intenderci di classe B o A o superiore, in quanto prive nella maniera piú assoluta di ricambio d'aria ( niente spifferi dai serramenti per esempio). Con la VMC si sopperisce al ricambio d'aria fatto aprendo le finestre di tanto in tanto e buttando dalle finestre anche molto calore in inverno. In quel tipo di case gli impianti devono essere centralizzati, e montati durante la costruzione o ristrutturazione della casa, e dovrebbero essere progettati e messi in opera da personale "molto competente". Purtroppo a fronte di molti produttori, che puoi trovare facendo un giro nella rete, in Italia non mi sembra facile trovare progettisti ed installatori veramente capaci.
Ho visto sulla rete delle VMC "da singola stanza", e quindi penso come quelle per le quali tu chiedi informazioni; hanno un prezzo sicuramente elevato, e non so se hanno prestazioni adeguate al costo. Dal mio punto di vista bisognerebbe agire a step, e prima di tutto verificare se tu hai negli ambienti che vorresti dotare di tale sistema, un'umiditá ambientale superiore alla norma. In questo caso va trovata sicuramente una soluzione, per migliorare la salubritá degli ambienti, e la VMC potrebbe fare al caso tuo.
P.S.: se mai tu fossi un accanito "faidate" fai un giro in rete, c'é qualche discussione molto interessante sull'autocostruzione di questo tipo di impianti.
P.S.2: questi impianti centralizzati hanno la stessa problematica degli impianti centralizzati dell'aria condizionata e cioé rischi di proliferazione nei condotti e negli scambiatori di calore di batteri e compagnia bella, che solitamente non vengono minimamente menzionati nelle belle brochure patinate.
P.S.3: ci sarebbe da fare qualche considerazione anche sull'uso estivo e sull'umiditá relativa interna/esterna, ma é passato diverso tempo da quando mi ero documentato, e non mi ricordo più.

Auguri per il trasloco, che nella scala degli stress per un essere umano é ai posti alti della classifica (io ho traslocato 2,5 anni fa e ne so qualcosa).

Fernando
sci tartufati? una garanzia
<hr height=1 noshade id=quote></BLOCKQUOTE id=quote></font id=quote><font face="Verdana, Arial, Helvetica" size=2 id=quote>
Grazie per le info zioferny,
ho letto già da tempo, ma poi ho scordato di ringraziarti.
Mille grazie

Gianfranco.

Solo nel vocabolario, successo viene prima di sudore! V.Sassoon
<hr height=1 noshade id=quote></BLOCKQUOTE id=quote></font id=quote><font face="Verdana, Arial, Helvetica" size=2 id=quote>

Nemmeno con me l'hai fatto, per il consiglio su excel.... <img src=faccine/11.gif border=0 align=middle><img src=faccine/11.gif border=0 align=middle><img src=faccine/11.gif border=0 align=middle><img src=faccine/11.gif border=0 align=middle><img src=faccine/11.gif border=0 align=middle><img src=faccine/11.gif border=0 align=middle><img src=faccine/11.gif border=0 align=middle><img src=faccine/11.gif border=0 align=middle>

<b>Pedroterzo</b>
<i>"L'ebbrezza di quell'ora passata lassù, isolato dal mondo, nella gloria delle altezze,
potrebbe essere sufficiente a giustificare qualsiasi follia" (G. Gervasutti)</i>
<hr height=1 noshade id=quote></BLOCKQUOTE id=quote></font id=quote><font face="Verdana, Arial, Helvetica" size=2 id=quote>
Non ti ho risposto, vero.
La verità è che non ho ancora avuto il tempo di provare.
In negozio è un delirio di lavoro in questo periodo, appena passato il Natale riprovo e poi ti dico.

Gianfranco.

Solo nel vocabolario, successo viene prima di sudore! V.Sassoon

Avatar utente
zioferny1
Messaggi: 307
Iscritto il: 15 nov 2007, 14:37

Messaggioda zioferny1 » 20 dic 2015, 11:38

[/quote]
Grazie per le info zioferny,
ho letto già da tempo, ma poi ho scordato di ringraziarti.
Mille grazie

Gianfranco.

Solo nel vocabolario, successo viene prima di sudore! V.Sassoon
[/quote]

Tranquillo, lo stress di un trasloco giustifica cose ben più importanti <img src=faccine/1.gif border=0 align=middle>

Fernando
sci tartufati? una garanzia

Leprebianca
Messaggi: 382
Iscritto il: 9 gen 2007, 20:03

Messaggioda Leprebianca » 21 dic 2015, 12:05

Secondo me bisogna vedere qualche cosa, fare alcune considerazioni relative a stile di vita, ambiente circostante ed aspettative.
Innanzitutto anche io ho ristrutturato la casa, adeguandola dal punto di vista del risparmio energetico tramite cappotto termico ed quindi eliminazione dei ponti termici. Però io vivo in mezzo al bosco, il ricambio dell'aria aprendo le finestre al mattino lo faccio eccome, faccio aspirare i vapori della cucina mentre cuciniamo. chiaramente apro le finestre con un occhio di riguardo alle condizioni esterne e quindi cerco il momento migliore per effettuare il ricambio. Confermo il miglioramento non solo dei consumi ma anche della qualità dell'abitare. Riguardo al tuo dubbio, nello specifico, bisognerebbe capire "come funziona" casa tua e quali sono le tue esigenze reali, senza farti influenzare dalle prestazioni di sistemi, sì efficienti, ma creati per ambiti molto specifici.

Grossomodo credo che il principio sia questo: le moderne costruzioni in classe energetica elevata devono eliminare i possibili ponti termici (ciò che fa disperdere calore, ma anche il fresco...); creare ricambio d'aria aprendo le finestre crea un ponte termico, il dispositivo in questione dovrebbe permettere il ricambio senza ponte termico. Ma se tu lo vuoi aggiungere, secondo me, valuta bene le tue abitudini e necessita.


Torna a “Di tutto un po'”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti