Retrocessione

Qui si possono avviare nuove discussioni che non trovano lo spazio adeguato nelle aree specifiche
migly
Messaggi: 1519
Iscritto il: 25 dic 2004, 11:53

Re: Retrocessione

Messaggioda migly » 16 mar 2017, 23:46

Proprio non riesco a capire dove stia la differenza.
Io credo di essere al 100% turistico (nessun allenamento specifico, attrezzature vecchiotte e comunque sempre di seconda mano, abbigliamento fuori moda ed economico al massimo, andatura generalmente piuttosto tranquilla, tecnica sicuramente da perfezionare), però proprio non ho nulla contro (se non a volte un pizzico di invidia) chi scia meglio, si allena di più, partecipa a tante gare, va molto più forte di me. Non riesco a vedere gli agonisti come appartenenti ad una categoria diversa dalla mia, anche se a volte mi viene - ironicamente - da dire che praticano un'altro sport rispetto a me.

alberto.cigala
Messaggi: 491
Iscritto il: 7 dic 2013, 15:37

Re: Retrocessione

Messaggioda alberto.cigala » 17 mar 2017, 8:24

Io sono un giovanotto.....ho solo 40 anni....
Scio e maluccio da 13, in classico.
Ho aperto 3 anni fa la sezione Fondisti Turistici Bergamaschi...
Non per dividerci ma per far presente che lo sci di fondo che amo, è il mio mezzo preferito per attraversare sentieri di montagna.,Cross Country!
Non farò mai gare credo, perché onestamente non sono in grado!!
Ma vi ammiro davvero e seguo i Vostri post.
Mi piacerebbe arrivare un giorno a fare qualcosina.
Il tempo di allenarmi tra lavoro e famiglia è limitatissimo...
Sulla performance posso dire che già ora qualche acciacco lo sento.
La resistenza vedo che migliora negli anni.
I dolorini e doloretti aumentano.
Vedi le rotule negli ultimi giorni su neve dura.
I tempi di recupero si allungano già un poco.
Ma meno mi alleno e peggio sto.
Quindi ora comincerò la stagione in mtb.

Genky
Messaggi: 1417
Iscritto il: 5 dic 2007, 10:18

Re: Retrocessione

Messaggioda Genky » 17 mar 2017, 8:40

E i pareri dei sessantenni dove sono?!?
Gianfranco.

Solo nel vocabolario, successo viene prima di sudore! V.Sassoon

Genky
Messaggi: 1417
Iscritto il: 5 dic 2007, 10:18

Re: Retrocessione

Messaggioda Genky » 17 mar 2017, 8:43

Mmmmmmm., Abbiamo sessantenni nel forum?
Mi sorge un dubbio.
Vuoi vedere che sono il più vecchio del forum :wallbash: :wallbash:
Gianfranco.



Solo nel vocabolario, successo viene prima di sudore! V.Sassoon

cactaceo
Messaggi: 2052
Iscritto il: 17 gen 2007, 18:52

Re: Retrocessione

Messaggioda cactaceo » 17 mar 2017, 8:59

Genky ha scritto:Mmmmmmm., Abbiamo sessantenni nel forum?
Mi sorge un dubbio.
Vuoi vedere che sono il più vecchio del forum :wallbash: :wallbash:


Siamo coscritti?
Io sono del 64

AndreaPD
Messaggi: 656
Iscritto il: 6 dic 2006, 10:24

Re: Retrocessione

Messaggioda AndreaPD » 17 mar 2017, 13:35

Luca dispiace contraddirti, ma la neve è la stessa, e il piacere pure, e ti assicuro che anche noi agonisti ci fermiamo ad ammirare il paesaggio, o un capriolo che passa in pista, o un rapace che veleggia alto, e godiamo di una pista in notturna al chiaror di luna!

Poi chiaro che per noi la preparazione dei materiali è più importante, ma se non fossimo prima di tutto amanti della neve e dei monti come tutti, chiuderemmo alla prima gara (che tanto-almeno io- non vinco mai!)

Ciao

Andrea

Genky
Messaggi: 1417
Iscritto il: 5 dic 2007, 10:18

Re: Retrocessione

Messaggioda Genky » 18 mar 2017, 7:58

cactaceo ha scritto:
Genky ha scritto:Mmmmmmm., Abbiamo sessantenni nel forum?
Mi sorge un dubbio.
Vuoi vedere che sono il più vecchio del forum :wallbash: :wallbash:


Siamo coscritti?
Io sono del 64

Classe 62
Gianfranco.



Solo nel vocabolario, successo viene prima di sudore! V.Sassoon

luca72comasina
Messaggi: 1223
Iscritto il: 16 feb 2007, 14:36

Re: Retrocessione

Messaggioda luca72comasina » 18 mar 2017, 12:29

genky c'è anche gente piu' grande di te qui, non ti preoccupare...

Avatar utente
zioferny1
Messaggi: 308
Iscritto il: 15 nov 2007, 14:37

Re: Retrocessione

Messaggioda zioferny1 » 18 mar 2017, 15:28

Messaggioda Genky » ven mar 17, 2017 7:43 am

Mmmmmmm., Abbiamo sessantenni nel forum?
Mi sorge un dubbio.
Vuoi vedere che sono il più vecchio del forum :wallbash: :wallbash:



:icop: :icop: :icop: :icop: :icop: :icop: :icop: :icop: :icop: :icop: :icop: :icop: :icop: :icop: :icop: :icop:
FERMI TUTTI
PRESENTE!!!!!

Nessuno si prenda il merito di essere il più anziano del Forum, perché dovrebbe fare i conti con me . . .

Prima un breve riassunto per "inquadrare il soggetto"
(sono nato nel lontano 1954, ma non ditelo a nessuno)
Ho iniziato a fare "attività fisica" a 24 anni, praticando il podismo (abbandonato poi dopo una decina d'anni per problemi fisici). Prima di allora ZERO ASSOLUTO.
Ho iniziato a fare fondo quando avevo circa 28 anni . . . ebbene si, per più della metà della mia vita ho trascorso TUTTI i fine settimana invernali sciando. E anche le vacanze tra Natale e l'Epifania. Praticamente un malato dello Sci di Fondo.
Però in genere smetto presto, quando comincia a fare un po' caldo, quando la neve incomincia a trasformarsi. E questo oramai capita sempre prima, negli ultimi anni verso metà-fine febbraio sento il richiamo della Primavera e mi metto a fare altro.
Da una quindicina di anni ho eliminato la pratica dello Skiroll (ci salivo quando smettevo di sciare e ci scendevo quando risalivo sugli sci) e l'ho completamente sostituita con la bici da corsa e la mountain bike.
A quell'epoca io e Matigegia partecipavamo a gare di Sci di Fondo qua e la e ad un impegnativo circuito di gare di Skiroll fra Piemonte-Liguria e Valle d'Aosta.
Mi sono sempre divertito a confrontarmi con amici ed avversari alla mia portata, sia in gara che non, ed ho sempre "tenuto traccia" delle mie prestazioni sportive. FINE PRESENTAZIONE.

Dal mio punto di vista e nel mio caso specifico ho potuto notare che almeno fino ai 50 anni sono sempre riuscito a difendermi bene nei confronti degli amici/avversari con cui mi sono confrontato, spesso anche con avversari molto più giovani e con fisico e forza fisica migliore (ma sicuramente con meno tecnica, perché magari praticanti da meno tempo o perché magari avevano avuto meno voglia di dedicare tempo e risorse a questo aspetto).
Ma pensandoci bene, direi che ho perso poco, molto poco, fino a pochi anni fa.
Questo per dire che se lo sport che si pratica è abbastanza tecnico e negli anni si ha avuto modo, voglia, e tempo (e non dimentichiamo anche le risorse economiche), per affinare le proprie capacità, si otterrà che il declino fisico si farà certamente sentire, ma sarà in parte mitigato dalle capacità acquisite.
Con la bici da corsa, dove c'è, è vero, un poco da imparare, ma più che altro si tratta di imparare come stare in gruppo ed un po' di tattica (niente a che vedere con i corsi che ho dovuto fare per imparare a fare Sci di Fondo), le cose sono molto diverse. Li il declino fisico si sente più prepotentemente. Se ad esempio si andava bene in discesa quando si era più giovani, da anziani si riuscirà ad andare quasi uguale (anche se aumentano le paure di farsi male con tutte le conseguenze del caso), mentre in salita e nel piano c’è poco da fare. E’ necessario fare i conti con la diminuita forza fisica di cui si può disporre . . . e con i tempi di recupero che inesorabilmente si allungano sempre più.

Ma non bisogna demordere! Ho un caro amico che ha l’età di mia mamma. E’ nato nel 1929.
MILLENOVECENTOVENTINOVE!!!!!!!! fate voi i conti di quanti anni ha, io non ho abbastanza dita nelle mani . . .
E quando riesce a “scappare dalla moglie” (lei cerca di conservarselo il più a lungo possibile) si fa ancora i suoi giretti in bici da 50-60 km. Con pochissime salite, però se li gode ancora.
E’ il mio mito. :groupwave:

Tornando a me, io sono un “agonista”, la mia testa è “da agonista”. Non come preparazione e allenamenti, perché in questo campo ho sempre lasciato molto a desiderare, la mia testa in questo senso non ha mai supportato le mie idee velleitarie ed i miei buoni propositi.
Sono “agonista” perché quando sono in compagnia cerco sempre il confronto. E’ un confronto giocoso, sempre nel rispetto degli amici/avversari, ma sempre utilizzando tutte le energie che la mia tenera età mi mette ancora a disposizione.

paolo t
Messaggi: 85
Iscritto il: 22 gen 2015, 16:56

Re: Retrocessione

Messaggioda paolo t » 18 mar 2017, 22:03

"Born in 1959". Ti faccio da vice?
Oltre 40 anni di sci da discesa, poi... mi sono annoiato. Ora fondista "a tempo pieno", contaminato (pure) dalla ML ormai da 5 anni, a ritmi piuttosto blandi. Ma quando vado a sciare se non faccio 4/5 ore... torno insoddisfatto.
Ad abbassare la media, un figlio che a 11 anni con una costanza da invidiare, si diletta con gli sci stretti, anche lui TC, per ora squamati, quindi... devo fare "solo" 3 sciolinature (2 per me e 1 per lui).
:-)

gigione
Messaggi: 1954
Iscritto il: 27 feb 2008, 22:06

Retrocessione

Messaggioda gigione » 20 mar 2017, 20:19

di giugno del 64, stesso anno e nome del Cact, tutt' altre prestazioni . . . ..
più che di retrocessione parlerei di 'riproporzionamento'.
Affrontando il discorso partendo dallo sport in cui sono stato agonista, il nuoto dico che
se guardo i tempi degli anni scorsi la differenza c'è ma quello che cambia è che si è riproporzionato tutto all' età; anche la soddisfazione che si ricava dal dare tutto quello che si può durante gli allenamenti. Quella rimane identica, basta ritararla sull' aumento inevitabile dei tempi ma essere convinti nel profondo che la nostra macchina organica più di così non va.
Se a vent'anni ero soddisfatto da un certo esito a fine allenamento, ora lo sono altrettanto anche se ci sono diversi secondi in più. è semplicemente cambiata l' autopercezione, quello che mi avrebbe deluso 30 anni fa è ora fonte di enorme soddisfazione perchè so che non si può semplicemente andare oltre.
caschino le gote, s' imbianchino i capelli, si approfondiscano le rughe chissenefrega. Non ci si può opporre ed alla fine della giornata sono soddisfatto pensando che sono arrivato ai miei limiti attuali.
Per me importante è solo continuare, col nuoto, con la MTB, con le escursioni, col fondo che anzi mi intriga perchè è l' unico tra le attività che faccio in cui miglioro (pochissimo) di anno in anno.
Va bene così, come dicevano i miei amici Irish quando abitavo lì
'the important is to be alive'
grande stima a tutti gli entusiasti dello sport di qualunque età


Torna a “Di tutto un po'”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 3 ospiti