Dobbiaco-Cortina 2014


silverklister
Messaggi: 286
Iscritto il: 13 nov 2013, 14:51

Messaggioda silverklister » 23 nov 2013, 16:40

La sgambeda non l'ho mai fatto, e conto di farla quest'anno!!<img src=faccine/3.gif border=0 align=middle>
Per la valcasies posso dirti che come tracciato è molto simile alla dobbiaco-cortina. Secondo me bisogna fare attenzione alla partenza!!!<img src=faccine/13.gif border=0 align=middle>il primo km è in discesa e se non si sta attenti (a se stessi ma soprattutto agli altri) si rischia di andare per terra....subito dopo c'e' una bella salita che si fa sentire e subito dopo un'altra discesa con curvone a sx attraverso uno stretto recinto in legno....
la prima metà è tutta in leggera discesa, il giro di boa presenta una salita non lunghissima e una discesa da prestare sempre un po' di attenzione, da qui in avanti la strada spiana, sempre un po' in su, appena prima di essere dalla parte opposta della partenza, c'e' una salita in mezzo ad un boschetto c he può dare fastidio ma poi si è quasi arrivati. se fai la 30km c'e' un'ultima salti e discesa, se fai la 42km....il bello inizia qui!!!<img src=faccine/3.gif border=0 align=middle> hai circa 5 km di salita non difficile ma sempre in su...e poi tutta discesa fino alla fine.
Sinceramente non saprei dirti quale delle due fare, ma personalmente farei la valcasies. primo perché partenza e arrivo sono nello stesso posto, e quindi non devi prendere l'autobus la mattina presto o altro, e poi perché una volta arrivato è tutto a portata di mano, le docce,la mensa,parcheggi...tutto a due passi

rosqua
Messaggi: 2299
Iscritto il: 26 nov 2010, 11:31

Messaggioda rosqua » 25 nov 2013, 12:24

scusa Silver ma non sono tanto d'accordo <img src=faccine/1.gif border=0 align=middle> la val casies l'ho fatta negli ultimi due anni e me la ricordo bene, il tracciato dei 30 km non presenta difficoltà tecniche di nessun genere, se si esclude la normale cautela a sé e agli altri che è d'obbligo in qualunque circostanza...
poi finiti i 30 si può decidere - in base al tempo, alle condizioni psicofisiche etc, - se fermarsi e risultare nella classifica corta o proseguire per i 42... a quel punto c'è una bella salita da affrontare e relativa discesa che richiede attenzione (quest'ultimo pezzo però non l'ho fatto in gara)

dalla sgambeda è passato qualche anno e me la ricordo meno, nevicava, quindi la neve non era veloce, però mi è sembrata una gara facile (beninteso se non si punta al podio!<img src=faccine/5.gif border=0 align=middle> )

----------------------
Let It Snow...

rosqua
Messaggi: 2299
Iscritto il: 26 nov 2010, 11:31

Messaggioda rosqua » 25 nov 2013, 12:35

ci tengo a precisare che non era mia intenzione spaventarti Albi... magari tu ti definisci scarso e poi fai la dobbiaco-cortina in 3 ore e senza problemi <img src=faccine/1.gif border=0 align=middle>

ho voluto sottolineare la questione dei cancelletti e del tempo limite perché a me sembra molto punitivo.
tanto per fare dei confronti, se si adottasse lo standard della dobbiaco-cortina per altre gare dovremmo avere:

10h40' per la vasa (invece danno 12 ore)
6h30' per la birken (invece danno più di 10 ore)
2h30' per la sgambeda (invece danno 3h30')



----------------------
Let It Snow...

Albi
Messaggi: 8
Iscritto il: 19 nov 2013, 22:11

Messaggioda Albi » 25 nov 2013, 14:10

So per esperienza diretta che chi è molto bravo fa fatica a capire che cosa, per un neofita, è difficile e che cosa no.
Una discesa lunga 5 m con una pendenza estrema, per uno bravo è "nulla", per me è proibitiva e terrificante! Poi magari uno bravo mi definisce "difficile" una salita che io trovo solo "faticosa" ma per nulla problematica!
Io magari, tirando alal morte, la Dobbiaco Cortina la faccio davvero in 3 h come dice Rosqua (vabbè, facciamo 3 h e mezza, dai...), ma se mi trovo in una discesa balorda con neve dififcile... tolgo gli sci!!!
Cercherò di fare tesoro di tutti i vostri consigli... e poi vi dirò che cosa ho deciso!!

Gianni54
Messaggi: 167
Iscritto il: 15 feb 2011, 14:25

Messaggioda Gianni54 » 25 nov 2013, 14:48

Ciao Albi, io non sono bravo, anche se scio da diversi anni, e penso di capire quel che dici.
Le discese di cui parli, a vederle da sopra sembrano molto più ripide e "terribili" di quanto non siano davvero. Quel che ti spaventa è questa visione, più che la discesa in sé, a mio giudizio.
Il consiglio che ti do è di provare, provare, provare, magari provare sempre sullo stesso percorso, fino ad avere familiarità con la pendenza e con la velocità. Vedrai che pian piano la paura cederà il posto al divertimento.
Ci vediamo Dobbiaco a febbraio!

Ciao

Gianni

federico83
Messaggi: 227
Iscritto il: 29 gen 2008, 20:16

Messaggioda federico83 » 26 nov 2013, 0:59

<BLOCKQUOTE id=quote><font size=1 face="Verdana, Arial, Helvetica" id=quote>quote:<hr height=1 noshade id=quote>
So per esperienza diretta che chi è molto bravo fa fatica a capire che cosa, per un neofita, è difficile e che cosa no.
Una discesa lunga 5 m con una pendenza estrema, per uno bravo è "nulla", per me è proibitiva e terrificante! Poi magari uno bravo mi definisce "difficile" una salita che io trovo solo "faticosa" ma per nulla problematica!
Io magari, tirando alal morte, la Dobbiaco Cortina la faccio davvero in 3 h come dice Rosqua (vabbè, facciamo 3 h e mezza, dai...), ma se mi trovo in una discesa balorda con neve dififcile... tolgo gli sci!!!
Cercherò di fare tesoro di tutti i vostri consigli... e poi vi dirò che cosa ho deciso!!



<hr height=1 noshade id=quote></BLOCKQUOTE id=quote></font id=quote><font face="Verdana, Arial, Helvetica" size=2 id=quote>

considera solo questo, è il tragitto di una ferrovia dismessa, per cui quel tipo di discese (corte e ripide) non le trovi sicuramente, se no il treno non ce la faceva. Per cui credo che se esiste una pista da fondo con pendenze contenute e regolari è quella.

rosqua
Messaggi: 2299
Iscritto il: 26 nov 2010, 11:31

Messaggioda rosqua » 26 nov 2013, 13:18

l'anno in cui l'ho fatta avevano effettuato una variazione del percorso per via di una frana, mettendo una discesa annunciata come pericolosa, che invece nel tracciato normale non ci sarà, quindi sicuramente Federico ha ragione...

però c'è qualcosa che non mi torna: uno che fa 42km in 3h e mezza non può definirsi un neofita, qualche pista la deve aver fatta e quindi sa che dopo una discesa molto ripida di 5 m. c'è una spianata o una salita e quindi non si prende tanta velocità, a meno che non continui la discesa, ma allora non parliamo più di 5 m.
e per fare quel tempo bisogna andare forte pure in discesa <img src=faccine/1.gif border=0 align=middle>

----------------------
Let It Snow...

Albi
Messaggi: 8
Iscritto il: 19 nov 2013, 22:11

Messaggioda Albi » 26 nov 2013, 13:43

No Rosqua, nessun mistero...
Semplicemente so che una media di una dozzina di km/h è (tirando!) alla mia portata, ho già sciato parecchio negli anni scorsi, senza mai fare gare, e quindi mi conosco. Però so anche che tecnicamente "faccio pena" e il mio problema grosso sono le discese ripide, dove difetto di equilibrio e non sto proprio in piedi. Per questo vi ho chiesto tutte queste informazioni!! Direi comunque che, alla fine, e dopo tutte le precisaziioni che con grande gentilezza mio avete dato, posso concludere che la Dobbiaco Cortina... si può fare!

federico83
Messaggi: 227
Iscritto il: 29 gen 2008, 20:16

Messaggioda federico83 » 26 nov 2013, 19:26

<BLOCKQUOTE id=quote><font size=1 face="Verdana, Arial, Helvetica" id=quote>quote:<hr height=1 noshade id=quote>
No Rosqua, nessun mistero...
Semplicemente so che una media di una dozzina di km/h è (tirando!) alla mia portata, ho già sciato parecchio negli anni scorsi, senza mai fare gare, e quindi mi conosco. Però so anche che tecnicamente "faccio pena" e il mio problema grosso sono le discese ripide, dove difetto di equilibrio e non sto proprio in piedi. Per questo vi ho chiesto tutte queste informazioni!! Direi comunque che, alla fine, e dopo tutte le precisaziioni che con grande gentilezza mio avete dato, posso concludere che la Dobbiaco Cortina... si può fare!


<hr height=1 noshade id=quote></BLOCKQUOTE id=quote></font id=quote><font face="Verdana, Arial, Helvetica" size=2 id=quote>

Ti do un piccolo consiglio, nelle discese che ti spaventano abbassati piegando gambe e busto, tieni il peso centrale ma un po' più verso avanti (anche lo spazzaneve se stai accucciato e con il peso in avanti frena di più) e apri le braccia. A questo punto non cadi nemmeno se qualcuno ti spinge.

berthoh
Messaggi: 274
Iscritto il: 9 mar 2012, 0:12

Messaggioda berthoh » 27 nov 2013, 0:23

la gara in classico alla dobbiaco-cortina non prevede discese con pendenze particolari

quella in skating si, visto che la discesa è sulla variante e non sul tracciato ex-ferrovia

in val casies sui 30 km non ci sono discese degne di tale nome

cmq quando non conosco la pista e c'è freddo ho anch'io paura delle discese perchè se c'è ghiaccio si rischia

silverklister
Messaggi: 286
Iscritto il: 13 nov 2013, 14:51

Messaggioda silverklister » 27 nov 2013, 12:12

Entrambe le gare percorrono la vecchia ferrovia, la gara in skating le percorre tutta (30km) quella in classico (42km) prevede una variante in zona Valfonda, (difatti ci sono 12km in più) previsti verso metà tracciato, a Cimabanche, c'è un'asola di circa 2km, l'anno scorso ho percorso la gara in 2:18, e cmq posso dire che la discesa non è delle più facili, on presenta tornati ma con passare del tempo si prende velocità, con pista non proprio larga, uno che fa spazzaneve la occupa tutta! per cui potrebbe essere che ci sia un pò di traffico e quindi ci si deve adeguare a quelli davanti senza perdere il controllo, per il resto....basta spingere.

silverklister
Messaggi: 286
Iscritto il: 13 nov 2013, 14:51

Messaggioda silverklister » 27 nov 2013, 12:16

<BLOCKQUOTE id=quote><font size=1 face="Verdana, Arial, Helvetica" id=quote>quote:<hr height=1 noshade id=quote>
la gara in classico alla dobbiaco-cortina non prevede discese con pendenze particolari

quella in skating si, visto che la discesa è sulla variante e non sul tracciato ex-ferrovia

in val casies sui 30 km non ci sono discese degne di tale nome

cmq quando non conosco la pista e c'è freddo ho anch'io paura delle discese perchè se c'è ghiaccio si rischia


<hr height=1 noshade id=quote></BLOCKQUOTE id=quote></font id=quote><font face="Verdana, Arial, Helvetica" size=2 id=quote>
Dalla cartina penso ci sia un errore nella simbologia dei tracciati, la pista evidenziata in rosso che parte da Fiammes e quella in skating 30km, quella blu con arrivo a Cortina è quella in classico da 42km.
TRAE IN INGANNO IL PROFILO IN ROSSO CHE CORRISPONDE AL TRACCIATO BLU IN PLANIMETRIA CIOE' APPUNTO LA GARA IN CLASSICO. CIAOOOO

luca10
Messaggi: 11
Iscritto il: 2 dic 2013, 22:26

Messaggioda luca10 » 11 dic 2013, 14:39

Ma per partecipare alla gara cosa serve. Io faccio granfondo in bici e li serve certificato medico e per chi non ha una squadra ti fanno l'iscrizione giornaliera con il fondo come funzioma?

Gianni54
Messaggi: 167
Iscritto il: 15 feb 2011, 14:25

Messaggioda Gianni54 » 11 dic 2013, 14:41

<BLOCKQUOTE id=quote><font size=1 face="Verdana, Arial, Helvetica" id=quote>quote:<hr height=1 noshade id=quote>
Ma per partecipare alla gara cosa serve. Io faccio granfondo in bici e li serve certificato medico e per chi non ha una squadra ti fanno l'iscrizione giornaliera con il fondo come funzioma?


<hr height=1 noshade id=quote></BLOCKQUOTE id=quote></font id=quote><font face="Verdana, Arial, Helvetica" size=2 id=quote>

Serve il certificato della medicina dello sport. O in alternativa la tessera FISI.

Gianni

Gianni

silverklister
Messaggi: 286
Iscritto il: 13 nov 2013, 14:51

Messaggioda silverklister » 12 dic 2013, 19:19

Serve un certificato medico sportivo, per agonisti, non importa se non sei tesserato con società sportive, puoi corre lo stesso.
Nel fondo non c'è la restrizione come nell'atletica che sul certificato deve essere specificato "atletica leggera", basta anche ciclismo, o altra attività simile.

vito
Messaggi: 211
Iscritto il: 27 mar 2006, 18:32

Messaggioda vito » 6 gen 2014, 17:47

ciao a tutti, c'è qualcuno che fa la gara in skating sabato 8 Cortina-Toblach??? ho qualche domanda:
- E'consigliabile dormire a S. Vito il venerdì oppure è troppo distante dalla partenza??
- Come si torna a Cortina? non con gli sci ai piedi grazie......Vito



Scritto Da - vito on 06/01/2014 16:51:43

migly
Messaggi: 1703
Iscritto il: 25 dic 2004, 11:53

Messaggioda migly » 6 gen 2014, 18:04

Sabato 8 febbraio c'è la SKI NORDIK CUP!!!!

<img src=faccine/7.gif border=0 align=middle>

<img src=faccine/2.gif border=0 align=middle>

Mat.

www.migly.it

berthoh
Messaggi: 274
Iscritto il: 9 mar 2012, 0:12

Messaggioda berthoh » 6 gen 2014, 18:13

Io ci sarò, dormirò a Dobbiaco e poi raggiungero Fiames in bus. Alla sera in teoria è garantito il bus per chi torna a cortina

vito
Messaggi: 211
Iscritto il: 27 mar 2006, 18:32

Messaggioda vito » 6 gen 2014, 21:36

mi spiace snc troppo lontano per me,bertoh ciao sai se è prevista una medaglia per gli arrivati???? per il bus cerco di contattare l'organizzazione..... vito

berthoh
Messaggi: 274
Iscritto il: 9 mar 2012, 0:12

Messaggioda berthoh » 7 gen 2014, 0:15

si arrivi e ti danno una medaglietta-ricordo

ho guardato sul sito, il bus è garantito prima e dopo la gara, al mattino dall'arrivo alla partenza, dopo la gara viceversa. Cmq dobbiaco-cortina alla peggio c'è anche un servizio di linea ogni ora (con qualche buco)


Torna a “Dobbiaco Cortina”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite