Vasaloppet 2018

La granfondo che ogni fondista dovrebbe fare almeno una volta
mapresot
Messaggi: 653
Iscritto il: 31 gen 2008, 19:25

Re: Vasaloppet 2018

Messaggioda mapresot » 4 mar 2018, 17:38

Intanto bravo Migly ho visto che al 70.mo km eri sui tempi della marcialonga, 7 ore e 22 all'arrivo
, quindi mi pare bene...aspetto i risultati degli altri...

oldani75
Messaggi: 566
Iscritto il: 14 nov 2007, 11:35

Re: Vasaloppet 2018

Messaggioda oldani75 » 4 mar 2018, 20:04

7h10m per me. Resoconto dettagliato al rientro in Italia.

ceszij
Messaggi: 1555
Iscritto il: 17 gen 2009, 19:49

Re: Vasaloppet 2018

Messaggioda ceszij » 5 mar 2018, 12:58

Grandissimi!!!

Complimenti anche solo per il coraggio di provare a fare 90 km sciando nel grande nord!!!

Tempi spettacolari peraltro, siete delle belve (non che non lo sapessi già)!!

:groupwave: :groupwave: :groupwave: :groupwave:

Vegeta
Messaggi: 646
Iscritto il: 8 set 2011, 21:45

Re: Vasaloppet 2018

Messaggioda Vegeta » 5 mar 2018, 13:47

Più che coraggio direi incoscienza...ma anche consapevolezza delle proprie possibilità

Bravi a tutti...anche per le condizioni incontrate

VA_2008
Messaggi: 164
Iscritto il: 7 set 2010, 9:58

Re: Vasaloppet 2018

Messaggioda VA_2008 » 5 mar 2018, 16:39

mapresot ha scritto:Intanto bravo Migly ho visto che al 70.mo km eri sui tempi della marcialonga, 7 ore e 22 all'arrivo
, quindi mi pare bene...aspetto i risultati degli altri...


6h 02 min......è stata durissima...ero sotto le 6 ore fino all' 83-esimo km poi tracollo...comunque sono contento per la gara...

migly
Messaggi: 1521
Iscritto il: 25 dic 2004, 11:53

Re: Vasaloppet 2018

Messaggioda migly » 5 mar 2018, 17:46

VA_2008 ha scritto:
mapresot ha scritto:Intanto bravo Migly ho visto che al 70.mo km eri sui tempi della marcialonga, 7 ore e 22 all'arrivo
, quindi mi pare bene...aspetto i risultati degli altri...


6h 02 min......è stata durissima...ero sotto le 6 ore fino all' 83-esimo km poi tracollo...comunque sono contento per la gara...


Caspita, gran prestazione visti i tempi che girano... Per curiosità: posizione?

Per quel che riguarda me, è andata più o meno come mi aspettavo, anzi forse anche leggermente meglio. Ad inizio stagione avevo obiettivi molto più ambiziosi, poi a causa di intoppi vari durante la preparazione avevo ridimensionato il tutto in "arrivare di là vivo, senza rompere attrezzature e se possibile stando sotto le 8 ore. Alla fine ho chiuso in 7h22' (posizione 4800 e qualcosa) che con la nevicata in corso credo sia anche un crono più che accettabile.
All'inizio stavo decisamente bene, ed avevo sci ottimi (velocissimi e con tenuta perfetta) e sono andato un po' più veloce di quel che avevo programmato. Verso metà gara ho scelto di rallentare leggermente per evitare di scoppiare prima dell'arrivo; nonostante questo negli ultimi 10-15 chilometri non ne avevo più ed ho ulteriormente rallentato, questa volta non per scelta. Gli ultimi 7-8 km mi sono proprio trascinato, mi hanno superato almeno 2-300 concorrenti.
Nonostante questo, sono molto contento: la gara mi è piaciuta davvero tanto e non vedo l'ora di farne un'altra (nella mia personale programmazione dovrebbe/vorrebbe essere quella del 2020).
Bello il percorso, straordinaria l'organizzazione, eccezionale l'atmosfera che si respira in pista. In generale, nel settore di gara dove ho sciato io (tra il 5° ed il 6° gruppo) ho notato una migliore tecnica sciistica e soprattutto una maggiore cultura sportiva e rispetto per l'avversario di quella che normalmente riscontro alla Marcialonga.
Bello, bello, bello.
:smile:

snevolo
Messaggi: 3159
Iscritto il: 23 dic 2009, 0:52

Re: Vasaloppet 2018

Messaggioda snevolo » 5 mar 2018, 19:59

Bravo migly... e tanta sana invidia.

VA_2008
Messaggi: 164
Iscritto il: 7 set 2010, 9:58

Re: Vasaloppet 2018

Messaggioda VA_2008 » 5 mar 2018, 21:44

migly ha scritto:
VA_2008 ha scritto:
mapresot ha scritto:Intanto bravo Migly ho visto che al 70.mo km eri sui tempi della marcialonga, 7 ore e 22 all'arrivo
, quindi mi pare bene...aspetto i risultati degli altri...


6h 02 min......è stata durissima...ero sotto le 6 ore fino all' 83-esimo km poi tracollo...comunque sono contento per la gara...


Caspita, gran prestazione visti i tempi che girano... Per curiosità: posizione?

Per quel che riguarda me, è andata più o meno come mi aspettavo, anzi forse anche leggermente meglio. Ad inizio stagione avevo obiettivi molto più ambiziosi, poi a causa di intoppi vari durante la preparazione avevo ridimensionato il tutto in "arrivare di là vivo, senza rompere attrezzature e se possibile stando sotto le 8 ore. Alla fine ho chiuso in 7h22' (posizione 4800 e qualcosa) che con la nevicata in corso credo sia anche un crono più che accettabile.
All'inizio stavo decisamente bene, ed avevo sci ottimi (velocissimi e con tenuta perfetta) e sono andato un po' più veloce di quel che avevo programmato. Verso metà gara ho scelto di rallentare leggermente per evitare di scoppiare prima dell'arrivo; nonostante questo negli ultimi 10-15 chilometri non ne avevo più ed ho ulteriormente rallentato, questa volta non per scelta. Gli ultimi 7-8 km mi sono proprio trascinato, mi hanno superato almeno 2-300 concorrenti.
Nonostante questo, sono molto contento: la gara mi è piaciuta davvero tanto e non vedo l'ora di farne un'altra (nella mia personale programmazione dovrebbe/vorrebbe essere quella del 2020).
Bello il percorso, straordinaria l'organizzazione, eccezionale l'atmosfera che si respira in pista. In generale, nel settore di gara dove ho sciato io (tra il 5° ed il 6° gruppo) ho notato una migliore tecnica sciistica e soprattutto una maggiore cultura sportiva e rispetto per l'avversario di quella che normalmente riscontro alla Marcialonga.
Bello, bello, bello.
:smile:


Credo circa 1700...
Concordo in pieno sulla sportività che si riscontra, alla ML non è così in effetti.

senzasosta
Messaggi: 43
Iscritto il: 27 gen 2016, 10:06

Re: Vasaloppet 2018

Messaggioda senzasosta » 5 mar 2018, 22:21

Rientrato adesso dal nord, a memoria non ricordo tanta fatica.
A domani per un resoconto ...

senzasosta
Messaggi: 43
Iscritto il: 27 gen 2016, 10:06

Re: Vasaloppet 2018

Messaggioda senzasosta » 6 mar 2018, 9:42

Passata la seconda Vasa.
Come detto non ricordo una faticaccia del genere.
Il venerdi sono spaventato dal freddo, purtroppo avendo lasciato alcuni capi a Bormio in quanto pensavo non servissero, mi sono trovato a comprare un paio di pantaloni da mettere sopra la tuta, un paio di sottoguanti e un paio di calze leggere da mettere sotto le mie.
Il sabato faccio un giretto di skating e le temperature sono sicuramente migliori ma non mi fido e decido comunque di vestirmi abbastanza pesante, con la solita teoria che meglio il caldo del freddo, anche perchè le previsioni danno dai -9 ai -12 in alcuni tratti e chiudere a Mora con un meno 6/7.
Domenica mattina, appena arrivati a Salen, siamo sotto una fitta nevicata, altro che "a tratti deboli nevicate", però sono vestito bene e non sento i -9 della partenza, la salita scorre via abbastanza bene sotto l'aspetto rischi, poi i classici tappi ma che Vasa sarebbe senza, appena finita inizia il lungo serpentone ma gli sci non vanno sono molto lenti e, vedo inesorabilmente passare tantissimi atleti, per i primi 20 km, e sono abbastanza demoralizzato, anche se la teoria era quella di godermi la Vasa senza obbiettivi. Finalmente arriviamo alle prime salite e il conto torna, comincio a recuperare posizioni, molto probabilmente erano tutti senza tenuta e avevano sci più veloci, e, fino ai meno 24/25, mi diverto e tutto scorre benissimo, sono nell'ordine delle 6 h e 30', ma piano a piano capisco che qualcosa non gira, mi prende una crisi dai -22 fino alla fine, i km dal 18 ai meno 9 sono un calvario, praticamente faccio solo alternato, le braccia sono cotte, gli sci non vanno, e conto i metri, pensando più volte al mesto ritiro.
Dopo il ristoro capisco che inutile continuare a forzare mi metto il cuore in pace e mi avvio con tutta calma all'arrivo e chiudo stremato con un buon 7h 01, che mi soddisfa, considerando che ho migliorato di 15' rispetto ad un anno fa con condizioni imparagonabili, considerando che i primi ci hanno messo 27' in più.

Dopo due Vasa di fila adesso si pensa alla biker del 2019 che tra l'altro darà la possibilità di fare skating al venerdi e classico al sabato ...

AndreaPD
Messaggi: 656
Iscritto il: 6 dic 2006, 10:24

Re: Vasaloppet 2018

Messaggioda AndreaPD » 6 mar 2018, 14:46

Bravi tutti!!!

Certo che la crisi arriva per quasi tutti, anche per me è stato così, dopo i 70 non ne avevo più, ma la soddisfazione di arrivare a Mora rimane intatta.

Però la Birken è forse ancora più bella...e ancora più dura!!

Ciao

Andrea

Vegeta
Messaggi: 646
Iscritto il: 8 set 2011, 21:45

Re: Vasaloppet 2018

Messaggioda Vegeta » 6 mar 2018, 18:56

AndreaPD ha scritto:Bravi tutti!!!

Però la Birken è forse ancora più bella...e ancora più dura!!

Ciao

Andrea


Mmm...per esperienza o per sentito dire?

Prossimo anno ho l’intenzione di farla

senzasosta
Messaggi: 43
Iscritto il: 27 gen 2016, 10:06

Re: Vasaloppet 2018

Messaggioda senzasosta » 6 mar 2018, 21:32

Vegeta ha scritto:
AndreaPD ha scritto:Bravi tutti!!!

Però la Birken è forse ancora più bella...e ancora più dura!!

Ciao

Andrea


Mmm...per esperienza o per sentito dire?

Prossimo anno ho l’intenzione di farla



Volevo scrivere a Luigi, dici che si riuscirebbe ad organizzarla noi senza agenzie?
Secondo me rischiamo di risparmiare parecchio, tra l'altro ci sarebbe skating il giorno prima.

cactaceo
Messaggi: 2052
Iscritto il: 17 gen 2007, 18:52

Re: Vasaloppet 2018

Messaggioda cactaceo » 6 mar 2018, 21:32

senzasosta ha scritto:Passata la seconda Vasa.
Come detto non ricordo una faticaccia del genere.
Il venerdi sono spaventato dal freddo, purtroppo avendo lasciato alcuni capi a Bormio in quanto pensavo non servissero, mi sono trovato a comprare un paio di pantaloni da mettere sopra la tuta, un paio di sottoguanti e un paio di calze leggere da mettere sotto le mie.
Il sabato faccio un giretto di skating e le temperature sono sicuramente migliori ma non mi fido e decido comunque di vestirmi abbastanza pesante, con la solita teoria che meglio il caldo del freddo, anche perchè le previsioni danno dai -9 ai -12 in alcuni tratti e chiudere a Mora con un meno 6/7.
Domenica mattina, appena arrivati a Salen, siamo sotto una fitta nevicata, altro che "a tratti deboli nevicate", però sono vestito bene e non sento i -9 della partenza, la salita scorre via abbastanza bene sotto l'aspetto rischi, poi i classici tappi ma che Vasa sarebbe senza, appena finita inizia il lungo serpentone ma gli sci non vanno sono molto lenti e, vedo inesorabilmente passare tantissimi atleti, per i primi 20 km, e sono abbastanza demoralizzato, anche se la teoria era quella di godermi la Vasa senza obbiettivi. Finalmente arriviamo alle prime salite e il conto torna, comincio a recuperare posizioni, molto probabilmente erano tutti senza tenuta e avevano sci più veloci, e, fino ai meno 24/25, mi diverto e tutto scorre benissimo, sono nell'ordine delle 6 h e 30', ma piano a piano capisco che qualcosa non gira, mi prende una crisi dai -22 fino alla fine, i km dal 18 ai meno 9 sono un calvario, praticamente faccio solo alternato, le braccia sono cotte, gli sci non vanno, e conto i metri, pensando più volte al mesto ritiro.
Dopo il ristoro capisco che inutile continuare a forzare mi metto il cuore in pace e mi avvio con tutta calma all'arrivo e chiudo stremato con un buon 7h 01, che mi soddisfa, considerando che ho migliorato di 15' rispetto ad un anno fa con condizioni imparagonabili, considerando che i primi ci hanno messo 27' in più.

Dopo due Vasa di fila adesso si pensa alla biker del 2019 che tra l'altro darà la possibilità di fare skating al venerdi e classico al sabato ...


Xò Gabriele sei andato bene!!!
Complimenti
Poi mi dai una buona notizia, Se alla Birken sarò presente, parteciperò a tutte 2, con preferenza alla gara Skating

cactaceo
Messaggi: 2052
Iscritto il: 17 gen 2007, 18:52

Re: Vasaloppet 2018

Messaggioda cactaceo » 6 mar 2018, 21:44

Prossimo anno ho l’intenzione di farla[/quote]


Volevo scrivere a Luigi, dici che si riuscirebbe ad organizzarla noi senza agenzie?
Secondo me rischiamo di risparmiare parecchio, tra l'altro ci sarebbe skating il giorno prima.[/quote]

Si può fare, tra l'altro anche Simone vuole andare in Norvegia.
Io sarei + propenso alla Vasa, e tentare tutte le gare, cmq, visto che già è in agenda x il 2020 x qualcuno il prossimo anno si va a Lillehammer.
L'idea è fare sia Skating che Classic, e x l'organizzazione in proprio sono d'accordo. Migly ha organizzato x Vasa, quindi si può fare anche x Birken.
Una curiosità, anche la Skating si fa con zainetto?

senzasosta
Messaggi: 43
Iscritto il: 27 gen 2016, 10:06

Re: Vasaloppet 2018

Messaggioda senzasosta » 6 mar 2018, 21:57

Si al tendone c'era lo stand della Birken, tra l'altro sembra che abbiano perso parecchio appeal ultimamente e cercano partecipanti.
Io avrei guardato e mi sembra abbastanza semplice per la Norvegia, la vedo invece più complicata per la Vasa, la mia idea sarebbe volo diretto e poi noleggiare il furgone per 4 gg.

davide1967
Messaggi: 536
Iscritto il: 4 apr 2006, 13:49

Re: Vasaloppet 2018

Messaggioda davide1967 » 7 mar 2018, 9:22

Complimenti a tutti!!!

VA_2008
Messaggi: 164
Iscritto il: 7 set 2010, 9:58

Re: Vasaloppet 2018

Messaggioda VA_2008 » 7 mar 2018, 11:36

cactaceo ha scritto:Prossimo anno ho l’intenzione di farla



Volevo scrivere a Luigi, dici che si riuscirebbe ad organizzarla noi senza agenzie?
Secondo me rischiamo di risparmiare parecchio, tra l'altro ci sarebbe skating il giorno prima.[/quote]

Si può fare, tra l'altro anche Simone vuole andare in Norvegia.
Io sarei + propenso alla Vasa, e tentare tutte le gare, cmq, visto che già è in agenda x il 2020 x qualcuno il prossimo anno si va a Lillehammer.
L'idea è fare sia Skating che Classic, e x l'organizzazione in proprio sono d'accordo. Migly ha organizzato x Vasa, quindi si può fare anche x Birken.
Una curiosità, anche la Skating si fa con zainetto?[/quote]

Ciao,
perchè non provate la troll-marathon? Si svolge nella stessa zona in cui si scia la byrke, non ci sono problemi di iscrizione ed è molto ma molto bella.
In più è anche lunga (95/120 km).

oldani75
Messaggi: 566
Iscritto il: 14 nov 2007, 11:35

Re: Vasaloppet 2018

Messaggioda oldani75 » 7 mar 2018, 12:12

Vi racconto la mia prima Vasaloppet. Abbiamo organizzato tutto in autonomia, 6 sciatori + 3 accompagnatrici. Volo aereo con scalo a Monaco e noleggio pulmino 9 posti da venerdì a Lunedì. Tutto è andato bene, e come costi abbiamo risparmiato parecchio. Per la gara abbiamo alloggiato in una casa a Maora con 4 stanze a nostra completa disposizione, e abbiamo potuto anche fare la doccia post gara la Domenica (avevavmo prenotato solo la notte del Sabato)
Per la gara, a causa del traffico, siamo arrivati 20 minuti prima della partenza e alle 7:50 eravamo in griglia, nel quinto gruppo. Poco male, siamo partiti dal fondo, ma siamo arrivati caldi alla partenza conuna corsetta. L'incubo degli ingorghi alla partenza non c'è stato, siamo saliti regolari in colonna, dove ho notato una estrema correttezza da parte di tutti i concorrenti, poi, dopo 3 Km, via .. si scia veramente. I primi 30 Km li ho fatti con un mio amico, poi ognuno ha proseguito del suo passo. Io ho cercato di forzare un po' il ritmo, agganciandomi ad alcuni buoni trenini. Avevo un ritmo per terminare tranquillamente sotto le 7 ore, ma dopo i 50/60 Km sono calato un po' e ho dovuto gestire bene le energie. scorrevolezza ottima nella prima parte, un po' meno nella seconda. Tenuta eccellente per tutta la gara. Base verde TOKO scaldata e 3 mani mischiate di blu multigrade -3 -7 e blu -2 -8. Chiuso in 7h10m. E' stata una bellissima esperienza. Nonostante la gara a causa della nevicata sia stata più dura del previsto, è stato bello sciare nel vero ambiente nordico. La Vasa è una esperienza di vita che mi è rimasta impressa. Durante i trasferimenti ci siamo fermati anche a Falun, che mi è sembrato un centro fondo splendido.
Adesso sono in ufficio con la "nostalgia" nordica, e seguo con grande interesse i discorsi per una trasferta norvegese. Sono molto interessato. La Birke per il fascino che ha, la Troll Ski per la sfida fondistica (95Km o 120Km veramneti tosti non sono uno scherzo). L'unica differenza è il periodo, La Birke a Marzo, la Troll ad Aprile, forse un po' in là per gli amnti di altri sport (bici e corsa).
Saluti a tutti e buone sciate, la stagione è ancora lunga ;-)

senzasosta
Messaggi: 43
Iscritto il: 27 gen 2016, 10:06

Re: Vasaloppet 2018

Messaggioda senzasosta » 7 mar 2018, 14:50

oldani75 ha scritto:Vi racconto la mia prima Vasaloppet. Abbiamo organizzato tutto in autonomia, 6 sciatori + 3 accompagnatrici. Volo aereo con scalo a Monaco e noleggio pulmino 9 posti da venerdì a Lunedì. Tutto è andato bene, e come costi abbiamo risparmiato parecchio. Per la gara abbiamo alloggiato in una casa a Maora con 4 stanze a nostra completa disposizione, e abbiamo potuto anche fare la doccia post gara la Domenica (avevavmo prenotato solo la notte del Sabato)
Per la gara, a causa del traffico, siamo arrivati 20 minuti prima della partenza e alle 7:50 eravamo in griglia, nel quinto gruppo. Poco male, siamo partiti dal fondo, ma siamo arrivati caldi alla partenza conuna corsetta. L'incubo degli ingorghi alla partenza non c'è stato, siamo saliti regolari in colonna, dove ho notato una estrema correttezza da parte di tutti i concorrenti, poi, dopo 3 Km, via .. si scia veramente. I primi 30 Km li ho fatti con un mio amico, poi ognuno ha proseguito del suo passo. Io ho cercato di forzare un po' il ritmo, agganciandomi ad alcuni buoni trenini. Avevo un ritmo per terminare tranquillamente sotto le 7 ore, ma dopo i 50/60 Km sono calato un po' e ho dovuto gestire bene le energie. scorrevolezza ottima nella prima parte, un po' meno nella seconda. Tenuta eccellente per tutta la gara. Base verde TOKO scaldata e 3 mani mischiate di blu multigrade -3 -7 e blu -2 -8. Chiuso in 7h10m. E' stata una bellissima esperienza. Nonostante la gara a causa della nevicata sia stata più dura del previsto, è stato bello sciare nel vero ambiente nordico. La Vasa è una esperienza di vita che mi è rimasta impressa. Durante i trasferimenti ci siamo fermati anche a Falun, che mi è sembrato un centro fondo splendido.
Adesso sono in ufficio con la "nostalgia" nordica, e seguo con grande interesse i discorsi per una trasferta norvegese. Sono molto interessato. La Birke per il fascino che ha, la Troll Ski per la sfida fondistica (95Km o 120Km veramneti tosti non sono uno scherzo). L'unica differenza è il periodo, La Birke a Marzo, la Troll ad Aprile, forse un po' in là per gli amnti di altri sport (bici e corsa).
Saluti a tutti e buone sciate, la stagione è ancora lunga ;-)


Complimenti !

Personalmente credo che opterò prima per la Birken, preferirei prima optare per il mito dell'evento ;)


Torna a “Vasaloppet”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite