velocita (minuti al km) nello sci di fondo


loris
Messaggi: 470
Iscritto il: 21 gen 2008, 11:45

Messaggioda loris » 17 feb 2012, 15:42

Scrivo da neofita (entusiasta !!) dello sci di fondo.

Io giro su percorsi azzurri con tecnica classica e vorrei farmi un'idea della velocita' e dei km percorsi. Quest'anno purtroppo causa scarsità di neve ho girato su anelli "improvvisati" e quindi la segnaletica e le lunghezze indicate non venivano mai rispettati.....

Se riuscite a darmi anche solo una stima della velocita' tipo minuti al km come nel running posso farmi un'idea della distanza che ho percorso nelle mie uscite !


********
<BLOCKQUOTE id=quote><font size=1 face="Verdana, Arial, Helvetica" id=quote>quote:<hr height=1 noshade id=quote>
Scrivo da neofita (entusiasta !!) dello sci di fondo.

Io giro su percorsi azzurri con tecnica classica e vorrei farmi un'idea della velocita' e dei km percorsi. Quest'anno purtroppo causa scarsità di neve ho girato su anelli "improvvisati" e quindi la segnaletica e le lunghezze indicate non venivano mai rispettati.....

Se riuscite a darmi anche solo una stima della velocita' tipo minuti al km come nel running posso farmi un'idea della distanza che ho percorso nelle mie uscite !


<hr height=1 noshade id=quote></BLOCKQUOTE id=quote></font id=quote><font face="Verdana, Arial, Helvetica" size=2 id=quote>


Tra gli amatori le velocità medie variano moltissimo a seconda del livello tecnico, del fiato e, ovviamente, del tracciato (quanta salita, quanta discesa?). Se guardi nella discussione sui risultati della Ski nordik cup che trovi su questo stesso sito, trovi un po' di utili informazioni su come va un appassionato, con tempi e percorrenze (anche se i primi 3 o 4 tempi sono davvero ottimi, con medie intorno ai 19-20 km/h, che non è facile tenere per lo sciatore della domenica).

migly
Messaggi: 1545
Iscritto il: 25 dic 2004, 11:53

Messaggioda migly » 17 feb 2012, 15:42

<BLOCKQUOTE id=quote><font size=1 face="Verdana, Arial, Helvetica" id=quote>quote:<hr height=1 noshade id=quote>
Scrivo da neofita (entusiasta !!) dello sci di fondo.

Io giro su percorsi azzurri con tecnica classica e vorrei farmi un'idea della velocita' e dei km percorsi. Quest'anno purtroppo causa scarsità di neve ho girato su anelli "improvvisati" e quindi la segnaletica e le lunghezze indicate non venivano mai rispettati.....

Se riuscite a darmi anche solo una stima della velocita' tipo minuti al km come nel running posso farmi un'idea della distanza che ho percorso nelle mie uscite !


<hr height=1 noshade id=quote></BLOCKQUOTE id=quote></font id=quote><font face="Verdana, Arial, Helvetica" size=2 id=quote>
Benvenuto Pigna!

Io quando scio tranquillo faccio circa 5 min/km (12 kmh) in tecnica classica, 4 min/km (15 kmh) in pattinato.
Ma è un dato molto soggettivo, dipende moltissimo dalla tecnica individuale oltre che dalla forza e dall'allenamento.

Mat.

www.migly.it

Scritto Da - Migly on 17/02/2012 14:43:44

pigna
Messaggi: 7
Iscritto il: 10 gen 2007, 14:46

Messaggioda pigna » 17 feb 2012, 15:48

Grazie ragazzi per le pronte risposte !

Come detto per ora giro su anelli azzurri, più che altro perchè temo di cadere in discesa !

Quindi anelli quasi piatti con leggerissimi su e giù. Per la tecnica non sono un drago ma ho una discreta base aerobica (pratico con regolarità ciclismo in estate e running in inverno).

Io penso di non arrivare a 5 min/km, ma direi una via di mezzo tra 5 min/km e i classici 10 min/km di una passeggiata a passo svelto.

Stokkeloppet
Messaggi: 2473
Iscritto il: 4 nov 2005, 15:18

Messaggioda Stokkeloppet » 17 feb 2012, 19:01

A parità di allenamento e considerando una media tecnica di base il passo classico è un pò più performante della corsa e il pattinato decisamente più performante.
In particolare il delta aumenta sulle lunghe distanze.

fabpol
Messaggi: 171
Iscritto il: 17 nov 2008, 20:19

Messaggioda fabpol » 18 feb 2012, 8:55

Nel mio caso (parlo di skating, in tecnica classica non ho riferimenti)sui 21 Km direi che il delta è di circa 1 min/Km in meno a favore dello sci, visto che corro la mezza a 4'45"/Km mentre posso tenere i 3'45" su analoga distanza con gli sci (a condizione naturalmente che il percorso sia pianeggiante, altrimenti entrambi i dati si alzano..)

rosqua
Messaggi: 2287
Iscritto il: 26 nov 2010, 11:31

Messaggioda rosqua » 20 feb 2012, 10:02

io sono più veloce a piedi che con gli sci, ma continuo a sciare lo stesso perché mi piace...

max71
Messaggi: 667
Iscritto il: 9 gen 2007, 16:50

Messaggioda max71 » 20 feb 2012, 12:11

<BLOCKQUOTE id=quote><font size=1 face="Verdana, Arial, Helvetica" id=quote>quote:<hr height=1 noshade id=quote>
io sono più veloce a piedi che con gli sci, ma continuo a sciare lo stesso perché mi piace...
<hr height=1 noshade id=quote></BLOCKQUOTE id=quote></font id=quote><font face="Verdana, Arial, Helvetica" size=2 id=quote> Si ma devi confrontare la corsa e la sciata nelle stesse condizioni di pista: quindi corsa sulla neve e, magari, con le scarpe da fondo! Scommetto che vai piu' veloce con gli sci!

rosqua
Messaggi: 2287
Iscritto il: 26 nov 2010, 11:31

Messaggioda rosqua » 20 feb 2012, 12:52

<BLOCKQUOTE id=quote><font size=1 face="Verdana, Arial, Helvetica" id=quote>quote:<hr height=1 noshade id=quote>
<BLOCKQUOTE id=quote><font size=1 face="Verdana, Arial, Helvetica" id=quote>quote:<hr height=1 noshade id=quote>
io sono più veloce a piedi che con gli sci, ma continuo a sciare lo stesso perché mi piace...
<hr height=1 noshade id=quote></BLOCKQUOTE id=quote></font id=quote><font face="Verdana, Arial, Helvetica" size=2 id=quote> Si ma devi confrontare la corsa e la sciata nelle stesse condizioni di pista: quindi corsa sulla neve e, magari, con le scarpe da fondo! Scommetto che vai piu' veloce con gli sci!


<hr height=1 noshade id=quote></BLOCKQUOTE id=quote></font id=quote><font face="Verdana, Arial, Helvetica" size=2 id=quote>

guarda, dopo aver letto l'elettrodinamica dei corpi in movimento di Einstein io non mi preoccupo più di concetti come la velocità! <img src=faccine/5.gif border=0 align=middle>

mattia82
Messaggi: 117
Iscritto il: 23 feb 2010, 19:22

Messaggioda mattia82 » 22 feb 2012, 22:39

<BLOCKQUOTE id=quote><font size=1 face="Verdana, Arial, Helvetica" id=quote>quote:<hr height=1 noshade id=quote>
A parità di allenamento e considerando una media tecnica di base il passo classico è un pò più performante della corsa e il pattinato decisamente più performante.
In particolare il delta aumenta sulle lunghe distanze.


<hr height=1 noshade id=quote></BLOCKQUOTE id=quote></font id=quote><font face="Verdana, Arial, Helvetica" size=2 id=quote>

Sai quantificare il delta tra alternato e corsa?

Comunque nel mio caso la corsa in piano (ovviamente non sulla neve ma su asfalto/pista) è sui 15 km/h, sugli sci non vado più di 12-13 (sempre in piano, magari alternando tra passo alternato, scivolata spinta e passo spinta). Probabilmente si tratta di carenze tecniche.<img src=faccine/1.gif border=0 align=middle>

albyerto
Messaggi: 630
Iscritto il: 26 gen 2009, 18:54

Messaggioda albyerto » 23 feb 2012, 1:06

<BLOCKQUOTE id=quote><font size=1 face="Verdana, Arial, Helvetica" id=quote>quote:<hr height=1 noshade id=quote>
<BLOCKQUOTE id=quote><font size=1 face="Verdana, Arial, Helvetica" id=quote>quote:<hr height=1 noshade id=quote>
A parità di allenamento e considerando una media tecnica di base il passo classico è un pò più performante della corsa e il pattinato decisamente più performante.
In particolare il delta aumenta sulle lunghe distanze.


<hr height=1 noshade id=quote></BLOCKQUOTE id=quote></font id=quote><font face="Verdana, Arial, Helvetica" size=2 id=quote>

Sai quantificare il delta tra alternato e corsa?

Comunque nel mio caso la corsa in piano (ovviamente non sulla neve ma su asfalto/pista) è sui 15 km/h, sugli sci non vado più di 12-13 (sempre in piano, magari alternando tra passo alternato, scivolata spinta e passo spinta). Probabilmente si tratta di carenze tecniche.<img src=faccine/1.gif border=0 align=middle>


<hr height=1 noshade id=quote></BLOCKQUOTE id=quote></font id=quote><font face="Verdana, Arial, Helvetica" size=2 id=quote>

In piano in condizioni di neve medie il mio differenziale tra scivolata spinta e corsa è di circa 25"-30" (mezza maratona a 4'15 , stessa distanza in spinta a 3'45" circa).
Il Delta arriva al minuto per lo skating.
Questo valore è però molto soggettivo presumo. Io son molto molto pesante e penso di esser (nonostante difetti tecnici) più performante sugli sci.
Comunque i differenziali che ho citato presumo siano comuni a molti amatori di livello medio che praticano per hobby entrambi gli sport. Si dovrebbe vedere per atleti più forti quanto questo cambi.
Di certo Mutai non può far una 42 skating con quel differenziale :-)) Nemmeno la corsa di Cologna potrebbe esser tanto svelta..
In linea di massima (ci son comunque eccezioni) più ti specializzi, più va a discapito dell'altro sport.

riccardo
Messaggi: 326
Iscritto il: 8 nov 2007, 18:00

Messaggioda riccardo » 23 feb 2012, 10:40

Ciao Pigna
può essere di aiuto ed anche interessante l'utilizzo del GPS. Fornisce tante indicazioni utili e traccia anche i progressi.


Ricc

max71
Messaggi: 667
Iscritto il: 9 gen 2007, 16:50

Messaggioda max71 » 23 feb 2012, 11:24

<BLOCKQUOTE id=quote><font size=1 face="Verdana, Arial, Helvetica" id=quote>quote:<hr height=1 noshade id=quote>
<BLOCKQUOTE id=quote><font size=1 face="Verdana, Arial, Helvetica" id=quote>quote:<hr height=1 noshade id=quote>
A parità di allenamento e considerando una media tecnica di base il passo classico è un pò più performante della corsa e il pattinato decisamente più performante.
In particolare il delta aumenta sulle lunghe distanze.


<hr height=1 noshade id=quote></BLOCKQUOTE id=quote></font id=quote><font face="Verdana, Arial, Helvetica" size=2 id=quote>

Sai quantificare il delta tra alternato e corsa?

Comunque nel mio caso la corsa in piano (ovviamente non sulla neve ma su asfalto/pista) è sui 15 km/h, sugli sci non vado più di 12-13 (sempre in piano, magari alternando tra passo alternato, scivolata spinta e passo spinta). Probabilmente si tratta di carenze tecniche.<img src=faccine/1.gif border=0 align=middle>


<hr height=1 noshade id=quote></BLOCKQUOTE id=quote></font id=quote><font face="Verdana, Arial, Helvetica" size=2 id=quote> Direi che, oltre alle eventuali carenze tecniche di cui parli, l'altro problema e' che vai troppo forte di corsa...<img src=faccine/2.gif border=0 align=middle>

mattia82
Messaggi: 117
Iscritto il: 23 feb 2010, 19:22

Messaggioda mattia82 » 23 feb 2012, 14:33

Chiaramente io parlavo di passo alternato in via prevalente, anche perchè altrimenti non ha molto senso confrontare la scivolata spinta (tutta forza di braccia) con la corsa (esattamente l'opposto, tutto forza di gambe).

Se privilegio la scivolata spinta e il passo spinta all'alternato probabilmente salgo anche tra 14 e 15 km/h ma di gambe ne uso poche.

Stokkeloppet
Messaggi: 2473
Iscritto il: 4 nov 2005, 15:18

Messaggioda Stokkeloppet » 23 feb 2012, 15:22

Dicendo passo classico intendevo la tecnica classica, con il mix, a seconda del tracciato, dei vari passi (altrenato, spinta, passo spinta).
Prendo ad esempio la Marcialonga fino a Predazzo (45 km.), quest'anno ho impiegato 3h56, mettiamo che se avessi dovuto finirla li spremendomi un pò di più ci avrei impiegato 3h30, che vogliono dire quasi 13 km all'ora (se non erro 4'40" a kilometro) che per me da tenere di corsa su quella distanza, e con quel tracciato è impensabile.
Se invece penso al tratto fino a Canazei (18 km in leggera salita), percorso 1h45', il gap corsa/sci probabilmente si assottiglia.
Quindi il confronto corsa/sci è da valutare di volta in volta in base al tracciato e alla distanza percorsa, più il tracciato prevede tratti discendenti e maggiore è la distanza, più il gap è in favore dello sci.
@Mattila: ma i 15 km/ora (4' al km.) su che distanza li tieni?



Scritto Da - stokkeloppet on 23/02/2012 14:23:48

mattia82
Messaggi: 117
Iscritto il: 23 feb 2010, 19:22

Messaggioda mattia82 » 23 feb 2012, 15:33

<BLOCKQUOTE id=quote><font size=1 face="Verdana, Arial, Helvetica" id=quote>quote:<hr height=1 noshade id=quote>
Dicendo passo classico intendevo la tecnica classica, con il mix, a seconda del tracciato, dei vari passi (altrenato, spinta, passo spinta).
Prendo ad esempio la Marcialonga fino a Predazzo (45 km.), quest'anno ho impiegato 3h56, mettiamo che se avessi dovuto finirla li spremendomi un pò di più ci avrei impiegato 3h30, che vogliono dire quasi 13 km all'ora (se non erro 4'40" a kilometro) che per me da tenere di corsa su quella distanza, e con quel tracciato è impensabile.
Se invece penso al tratto fino a Canazei (18 km in leggera salita), percorso 1h45', il gap corsa/sci probabilmente si assottiglia.
Quindi il confronto corsa/sci è da valutare di volta in volta in base al tracciato e alla distanza percorsa, più il tracciato prevede tratti discendenti e maggiore è la distanza, più il gap è in favore dello sci.
@Mattila: ma i 15 km/ora (4' al km.) su che distanza li tieni?



Scritto Da - stokkeloppet on 23/02/2012 14:23:48
<hr height=1 noshade id=quote></BLOCKQUOTE id=quote></font id=quote><font face="Verdana, Arial, Helvetica" size=2 id=quote>

Ragionavo su una distanza da mezza maratona.

Stokkeloppet
Messaggi: 2473
Iscritto il: 4 nov 2005, 15:18

Messaggioda Stokkeloppet » 23 feb 2012, 16:02

<BLOCKQUOTE id=quote><font size=1 face="Verdana, Arial, Helvetica" id=quote>quote:<hr height=1 noshade id=quote>
<BLOCKQUOTE id=quote><font size=1 face="Verdana, Arial, Helvetica" id=quote>quote:<hr height=1 noshade id=quote>
Dicendo passo classico intendevo la tecnica classica, con il mix, a seconda del tracciato, dei vari passi (altrenato, spinta, passo spinta).
Prendo ad esempio la Marcialonga fino a Predazzo (45 km.), quest'anno ho impiegato 3h56, mettiamo che se avessi dovuto finirla li spremendomi un pò di più ci avrei impiegato 3h30, che vogliono dire quasi 13 km all'ora (se non erro 4'40" a kilometro) che per me da tenere di corsa su quella distanza, e con quel tracciato è impensabile.
Se invece penso al tratto fino a Canazei (18 km in leggera salita), percorso 1h45', il gap corsa/sci probabilmente si assottiglia.
Quindi il confronto corsa/sci è da valutare di volta in volta in base al tracciato e alla distanza percorsa, più il tracciato prevede tratti discendenti e maggiore è la distanza, più il gap è in favore dello sci.
@Mattila: ma i 15 km/ora (4' al km.) su che distanza li tieni?



Scritto Da - stokkeloppet on 23/02/2012 14:23:48
<hr height=1 noshade id=quote></BLOCKQUOTE id=quote></font id=quote><font face="Verdana, Arial, Helvetica" size=2 id=quote>

Ragionavo su una distanza da mezza maratona.


<hr height=1 noshade id=quote></BLOCKQUOTE id=quote></font id=quote><font face="Verdana, Arial, Helvetica" size=2 id=quote>

Tutto è relativo, ma una mezza in un'ora e 25 per me è fantascienza<img src=faccine/13.gif border=0 align=middle>
Chapeau!<img src=faccine/7.gif border=0 align=middle>

mattia82
Messaggi: 117
Iscritto il: 23 feb 2010, 19:22

Messaggioda mattia82 » 23 feb 2012, 23:25

<BLOCKQUOTE id=quote><font size=1 face="Verdana, Arial, Helvetica" id=quote>quote:<hr height=1 noshade id=quote>
<BLOCKQUOTE id=quote><font size=1 face="Verdana, Arial, Helvetica" id=quote>quote:<hr height=1 noshade id=quote>
<BLOCKQUOTE id=quote><font size=1 face="Verdana, Arial, Helvetica" id=quote>quote:<hr height=1 noshade id=quote>
Dicendo passo classico intendevo la tecnica classica, con il mix, a seconda del tracciato, dei vari passi (altrenato, spinta, passo spinta).
Prendo ad esempio la Marcialonga fino a Predazzo (45 km.), quest'anno ho impiegato 3h56, mettiamo che se avessi dovuto finirla li spremendomi un pò di più ci avrei impiegato 3h30, che vogliono dire quasi 13 km all'ora (se non erro 4'40" a kilometro) che per me da tenere di corsa su quella distanza, e con quel tracciato è impensabile.
Se invece penso al tratto fino a Canazei (18 km in leggera salita), percorso 1h45', il gap corsa/sci probabilmente si assottiglia.
Quindi il confronto corsa/sci è da valutare di volta in volta in base al tracciato e alla distanza percorsa, più il tracciato prevede tratti discendenti e maggiore è la distanza, più il gap è in favore dello sci.
@Mattila: ma i 15 km/ora (4' al km.) su che distanza li tieni?



Scritto Da - stokkeloppet on 23/02/2012 14:23:48
<hr height=1 noshade id=quote></BLOCKQUOTE id=quote></font id=quote><font face="Verdana, Arial, Helvetica" size=2 id=quote>

Ragionavo su una distanza da mezza maratona.


<hr height=1 noshade id=quote></BLOCKQUOTE id=quote></font id=quote><font face="Verdana, Arial, Helvetica" size=2 id=quote>

Tutto è relativo, ma una mezza in un'ora e 25 per me è fantascienza<img src=faccine/13.gif border=0 align=middle>
Chapeau!<img src=faccine/7.gif border=0 align=middle>

Io sugli sci sulla distanza della mezza maratona su un percorso in piano non vado a più di 12-13 km/h.

Evidentemente dipende anche dalla struttura fisica (la mia sembra fatta apposta per fondo podistico o salita in bicicletta, ma troppo poco potente di busto per il fondo).


<hr height=1 noshade id=quote></BLOCKQUOTE id=quote></font id=quote><font face="Verdana, Arial, Helvetica" size=2 id=quote>

federico
Messaggi: 47
Iscritto il: 1 dic 2011, 0:18

Messaggioda federico » 22 dic 2012, 18:51

<BLOCKQUOTE id=quote><font size=1 face="Verdana, Arial, Helvetica" id=quote>quote:<hr height=1 noshade id=quote>
io sono più veloce a piedi che con gli sci, ma continuo a sciare lo stesso perché mi piace...


<hr height=1 noshade id=quote></BLOCKQUOTE id=quote></font id=quote><font face="Verdana, Arial, Helvetica" size=2 id=quote>
siamo in 2..oggi ho fatto 21 km in 2h37min...<img src=faccine/4.gif border=0 align=middle>
da aver vergogna... non che sia un fenomeno nella corsa..ma nello sci........nonn vado avanti...

rosqua
Messaggi: 2287
Iscritto il: 26 nov 2010, 11:31

Messaggioda rosqua » 25 dic 2012, 23:30

<BLOCKQUOTE id=quote><font size=1 face="Verdana, Arial, Helvetica" id=quote>quote:<hr height=1 noshade id=quote>
<BLOCKQUOTE id=quote><font size=1 face="Verdana, Arial, Helvetica" id=quote>quote:<hr height=1 noshade id=quote>
io sono più veloce a piedi che con gli sci, ma continuo a sciare lo stesso perché mi piace...


<hr height=1 noshade id=quote></BLOCKQUOTE id=quote></font id=quote><font face="Verdana, Arial, Helvetica" size=2 id=quote>
siamo in 2..oggi ho fatto 21 km in 2h37min...<img src=faccine/4.gif border=0 align=middle>
da aver vergogna... non che sia un fenomeno nella corsa..ma nello sci........nonn vado avanti...


<hr height=1 noshade id=quote></BLOCKQUOTE id=quote></font id=quote><font face="Verdana, Arial, Helvetica" size=2 id=quote>

ma sai, le variabili che incidono sulla velocità credo siano tante... innanzi tutto gli sci, squamati/lisci, la sciolina giusta/sbagliata, la neve... oltre ovviamente a chi ci sta sopra <img src=faccine/5.gif border=0 align=middle>

tutti lo dicono e sicuramente è vero, la tecnica è fondamentale per migliorare la velocità, io son rimasta malissimo nel vedere una mia amica - che non fa nessun allenamento e non ha praticamente fiato, però a suo tempo ha preso lezioni - andare più veloce di me con i miei sci lisci (che le avevo prestato per fare qualche km insieme)

patrick89
Messaggi: 93
Iscritto il: 19 ott 2012, 13:12

Messaggioda patrick89 » 7 gen 2013, 17:22

A parte che ogni valore è puramente soggettivo, io in genere quando esco per un lento di corsa su terreno misto (che per me coincide con la pista da fondo in condizioni estive visto che ci abito affianco) tengo i 4 4 e 20 al km per un'oretta e mezza. In classico in un'ora e mezza di lento standard faccio in genere 24 km, quindi 16km/h, appena più rapido della corsa. Con lo skating in media 28km, quindi qualcosa più di 18 km/h. Chiaramente nella corsa i battiti medi rimangono ben più alti per la mancanza di recupero quale una bella discesa nello sci.


Torna a “Allenamento: metodi, consigli ed esperienze varie”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite