Ceci 2015: se Cristo si è fermato ad Eboli..


PaoloD
Messaggi: 228
Iscritto il: 22 feb 2014, 19:39

Messaggioda PaoloD » 9 feb 2015, 0:06

...lo spazzaneve a S.Margherita di Staffora.

Cronaca di una giornata da dimenticare:
dopo la partenza stomaco ko e sosta al bar con limonatona bollente. Ripartiti, a S.Margherita di Staffora (stavo andando a Ceci salendo da Varzi)la strada (ha nevicato fino a 36h fa e oggi c'era sole) inizia ad avere la neve sopra, a 8km da Brallo diventa una pista che a Pian Tivano se la sognano (e allora non bastano le gomme da neve e monta le catene)...ma spazzaneve e spargisale nell'app.pavese non esistono? Mah...continuo e dopo tanta pazienza si arriva a Ceci. I gestori sono simpaticissimi, belli gli spogliatoi con doccia, simpatici e loquaci tutti gli sciatori . Pista gratis ma lasciato un obolo vista la simpatia. Battitura un po' cosi' cosi' e la pista e' larga solo nel tratto turistico..poi diventa piu' stretta di Bocchetto. Il problema è che la parte in sole fa zoccolo tipo zeppe anni 70, mentre quella in ombra appena tende gia' a indurirsi....e il vento che spazza non aiuta. Io sara' che con l'appennino, almeno d'inverno ho poco feeeling, ma vista anche la brutta esperienza di Piandelagotti (vedi discussione) prendo una decisione di cui parlero' dopo. La pista è anche bella ma solo se 1) si fa skating 2) si è veramente bravi a meno di fare 1km di turistica, viste la condizioni della neve appenninica 3) si abita a Piacenza, perché dal pavese salire d'inverno è un'odissea che nemmeno in Ucraina si vedono strade cosi' con 30-40 cm di neve e la macchina che affonda pur con gomme da neve e catene. Al ritorno decido, su consiglio, di passare da Bobbio e Piacenza. Dopo il CF la strada è pulita...ma qui è veramente strettissima e da Ceci paese a Bobbio (visto anche le frane di pezzetti di montagna) non la farei fare al mio peggior nemico. Di guard rail nemmeno l'ombra su tratti a dirupo su scarpate...tipo strade della costa dalmata dell'ex Jugoslavia. Inutile dire che per colmo di sfiga togliendo una delle due catene un tirante si ingrippa dietro la ruota e ci vuole mezz'ora per venirne a capo. Io voglio bene ai simpaticissimi amici di Ceci a anche ai miei corregionali di Brallo, ma ho preso una decisione storica: con l'appennino d'inverno HO CHIUSO, a Brallo e Ceci ci vediamo per il pic nic di Ferragosto, visto che di gente li' in quel giorno se ne trova relativamente poca.


********
Se ti può consolare ho testimonianze di amici che ieri (sabato) han trovato la strada da Fontainemore a Plan Coumarial nelle stesse condizioni di come l'hai trovata tu andando a Ceci passando per il Brallo...
E menomale che non ho seguito la tua idea, perchè io son a soli 40km (velocissimi) da Voghera e son quindi anche più vicino di te al Brallo... ma ok lo spirito di "cambiare è bello" ma, dato che non mi pagano ma di solito sono io che devo pagare, allora vado al Bocchetto o a Riva che vado sul sicuro! <img src=faccine/6.gif border=0 align=middle>



Scritto Da - PaoloD on 08/02/2015 23:09:39

luca72comasina
Messaggi: 1258
Iscritto il: 16 feb 2007, 14:36

Messaggioda luca72comasina » 9 feb 2015, 20:32

adesso capisco come mai non vai li'...pero' secondo me in Valsesia è molto divertente Carcoforo, molto piu' mossa di Riva (a meno che a Riva non fai TL, perché in TC i chilometri in leggera salitina sono un po' pallosi)...oppure per essere ancora piu' vicini alla Lomellina anche Scopello che è bella in sole e con un bellissimo bar-ristorante-spazio solarium!!!Sara' che a me piace trovare posti sempre nuovi ma stavolta ho toppato..

luca72comasina
Messaggi: 1258
Iscritto il: 16 feb 2007, 14:36

Messaggioda luca72comasina » 9 feb 2015, 20:36

paolo, ma tu che sei di zona,una volta c'erano degli anelli a menconico e a pian del poggio? Sulla sez.piste di SN sono censite..

snevolo
Messaggi: 3197
Iscritto il: 23 dic 2009, 0:52

Messaggioda snevolo » 9 feb 2015, 23:37

Che sappia io a Menconico e Pian del Poggio più nulla.

Oggi Lunedì a Ceci, buona sciata con bimba di 6 anni lungo l'anello piccolo ripetuto numero "xy" di volte più 1 giro lungo.
La pista era battuta di fresco pure oggi e penso che sia stato meglio di ieri che era la prima battitura dopo la nevicata.
Usato per la tenuta in classico una 0 -2 fluorata.
Nessun problema di zoccolo, probabilmente perchè il cristallo aveva cominciato la trasformazione ed anche perchè il fluoro aiuta non solo ad andare più forte, ma anche a zoccolare meno.
Non conosco la strada da PV, ma so che la val Trebbia PC è abbastanza agevole.
Si, la strada finale di 10 Km. che dirama dalla strada del passo Penice fino a Ceci e alla pista... è un po' "avventurosa".
Ormai non ci faccio più caso, perchè di strade del genere ne abbiamo diverse... tanto che ormai mi fanno impressione solo le superstrade a 3 corsie di Milano. <img src=faccine/4.gif border=0 align=middle>

Di certo venire da Milano per venire a Ceci non so se lo farei neppure io.
L'Appennino e forse meglio con le ciaspole.
Vedi per qualche idea http://www.ski-nordik.it/forum/topic.as ... IC_ID=1034
in data 27.03.2013 e 10.04.2013

Penso che a Ceci potrebbero vincere il premio dei disaddattati geografici.
Hanno un orografia che non aiuta il fondo, ma ci mettono tanto impegno ed hanno uno spogliatoio tra i migliori d'Italia... ed anche una coppa affettata da sciogliersi in bocca.
Dove lo trovi un Centro Fondo dove il gestore passa nella zona di partenza alle 12 per chiedere
che se qualcuno vuole roba calda di ordinare che si fa tutto al momento e poi quando è pronto si apre una finestra e uno grida: "A TAVOLAAAA!"

Spero che riescano ad avere finalmente i fondi ed i permessi per spianare i dossi e renderla più turistica ed avere la neve programmata.

luca72comasina
Messaggi: 1258
Iscritto il: 16 feb 2007, 14:36

Messaggioda luca72comasina » 10 feb 2015, 0:16

si la simpatia è eccezionale, Camillo il gestore è fortissimo...domenica chiedeva chi voleva la musica in pista...la strada dal pavese è larga ma spazzaneve nisba da dopo S.Margherita...e in effetti non si sentivano accenti pavesi, tutti emiliani gli sciatori.Lo spogliatoio in effetti bellissimo come anche lo era a Piandelagotti (lo spogliatoio col pavimento piu' sporco perché a nessuno era venuto in mente di mettere uno zerbino l'ho visto a Riale)Speriamo allora in una spianatura piu' turistica,di certo il posto è bello (peccato per il vento) e la gentilezza è fuori discussione.....ma sicuramente è una pista per skating secondo me.

snevolo
Messaggi: 3197
Iscritto il: 23 dic 2009, 0:52

Messaggioda snevolo » 10 feb 2015, 0:47

Giusto.
I piacentini sono però degli emiliani parzialmente emiliani. <img src=faccine/11.gif border=0 align=middle>

PaoloD
Messaggi: 228
Iscritto il: 22 feb 2014, 19:39

Messaggioda PaoloD » 10 feb 2015, 17:14

<BLOCKQUOTE id=quote><font size=1 face="Verdana, Arial, Helvetica" id=quote>quote:<hr height=1 noshade id=quote>
paolo, ma tu che sei di zona,una volta c'erano degli anelli a menconico e a pian del poggio? Sulla sez.piste di SN sono censite..
<hr height=1 noshade id=quote></BLOCKQUOTE id=quote></font id=quote><font face="Verdana, Arial, Helvetica" size=2 id=quote>

Ehh non è che son troppo di zona... Io abito ed ho sempre abitato a Rosasco (PV) che è in Lombardia per errore, tant'è che al confine col Piemonte ci sono una dozzina di km, per noi la montagna è sempre stata solo la Valsesia oppure la Valle d'Aosta, ma per differenziare dalla Valsesia ci siamo spinti in Valle dell'Orco e Canavese, in Valle Cervo, in Valle Elvo e nel Biellese ma quasi mai in Appennino e negli ultimi anni io cerco di evitare come la peste la VdA, per i costi autostradali, per la simpatia dei Valligiani con il loro incomprensibile Patois e perchè nonostante sia regione autonoma come il Trentino io penso che sia un'altra galassia (avendole provate entrambe) l'unica volta che ho avuto la fortuna di scivolare al centro fondo delle Viote di Bondone ho capito che le piste della VdA non hanno niente a che vedere, o per lo meno io la penso così, poi menomale che non la pensano tutti così altrimenti, guai! <img src=faccine/2.gif border=0 align=middle>

luca72comasina
Messaggi: 1258
Iscritto il: 16 feb 2007, 14:36

Messaggioda luca72comasina » 10 feb 2015, 21:55

capisco...ma tolti i costi della A5 , i costi di molti centri fondo e qualche situazione tipo Brusson la Vda la trovo carina....e il patois simpatico....fra le due destinazioni sceglierei al 1000 per mille la VdA ma sono gusti personali ovviamente.

luca72comasina
Messaggi: 1258
Iscritto il: 16 feb 2007, 14:36

Messaggioda luca72comasina » 10 feb 2015, 21:59

ma forse è il bello di PC questo fatto...
<BLOCKQUOTE id=quote><font size=1 face="Verdana, Arial, Helvetica" id=quote>quote:<hr height=1 noshade id=quote>
Giusto.
I piacentini sono però degli emiliani parzialmente emiliani. <img src=faccine/11.gif border=0 align=middle>


<hr height=1 noshade id=quote></BLOCKQUOTE id=quote></font id=quote><font face="Verdana, Arial, Helvetica" size=2 id=quote>

Leprebianca
Messaggi: 382
Iscritto il: 9 gen 2007, 20:03

Messaggioda Leprebianca » 3 gen 2016, 22:48

Ceci... dai, una bella pista, nervosetta ma simpatica. Essendo gratis poi si può ben accettare che venga battuta un paio di volte la settimana. Le condizioni della neve in appennino Ligure-Emiliano poi sono sempre più o meno quelle, velocemente mutevoli ed ingannatrici...
A chi ha chiesto di Pian del Poggio: iol fondo lo hanno lasciato perdere (e per fortuna), stanno invece investendo sulla discesa e sul bike park e devo dire che lavorano proprio bene, proprio in questi giorni stanno appunto completando un tapis roulant, la seggiovia invece, rinnovata, ha riaperto lo scorso inverno. L'ho utilizzata per un pò di (facile) downhill questa estate. Anni fa invece feci una brutta esperienza su quella che, allora, consideravano pista da fondo: una strada forestale che scendeva e scendeva e scendeva stretta e ghiacciata nel bosco di faggi, fresatura manco a parlarne, binari ancora meno, con il tipo che, orgoglioso, dichiarava che su una pista così avrebbero fatto pagare almeno 10 euro (allora a Brusson se ne pagavano 5...). Meno male che hanno cambiato idea. Vent'anni fa invece noleggiai gli sci a Pian del Poggio per provare quella che allora era considerata la pista da fondo, cioè la strada asfaltata ma chiusa dinverno che collega il Passo del Giovà (appena sotto Pian del Poggio) alla Cima Colletta (rifugio CAI Nassano) passando sotto il monte Lesima. Condizioni da vera avventura, a cominciare dal materiale che noleggiavano... Al giorno d'oggi forse si è capito di portare avanti solo realtà fondistiche "sensate"... (oltre che sostenute da passione, competenza e... contributi!)

Avatar utente
Genky
Messaggi: 1526
Iscritto il: 5 dic 2007, 10:18

Messaggioda Genky » 4 gen 2016, 19:39

<BLOCKQUOTE id=quote><font size=1 face="Verdana, Arial, Helvetica" id=quote>quote:<hr height=1 noshade id=quote>
cerco di evitare come la peste la VdA, per i costi autostradali, per la simpatia dei Valligiani con il loro incomprensibile Patois e perchè nonostante sia regione autonoma come il Trentino io penso che sia un'altra galassia (avendole provate entrambe) l'unica volta che ho avuto la fortuna di scivolare al centro fondo delle Viote di Bondone ho capito che le piste della VdA non hanno niente a che vedere, o per lo meno io la penso così, poi menomale che non la pensano tutti così altrimenti, guai! <img src=faccine/2.gif border=0 align=middle>


<hr height=1 noshade id=quote></BLOCKQUOTE id=quote></font id=quote><font face="Verdana, Arial, Helvetica" size=2 id=quote>
St. Barth e Torgnon esclusi, sono d'accordo con te.
Mille volte il Trentino.

Gianfranco.

Solo nel vocabolario, successo viene prima di sudore! V.Sassoon

luca72comasina
Messaggi: 1258
Iscritto il: 16 feb 2007, 14:36

Messaggioda luca72comasina » 4 gen 2016, 22:01

Io la penso all'opposto. Trentino, no grazie, troppo lontano, non solo geograficamente, per quanto mi riguarda. Preferisco la VDA (anche se la A5 non posso permettermela purtroppo). Ora abito a 40km in piu' di distanza, ed in giornata la VdA diventa un massacro. Peccato.

gigione
Messaggi: 2002
Iscritto il: 27 feb 2008, 22:06

Messaggioda gigione » 4 gen 2016, 22:46

Confermo, lato pavese da incubo, fatta diverse volte in moto non riuscendo a mettere neanche la terza. Il lato piacentino va molto meglio, le strade più curate e larghe ma purtroppo mai provata Ceci nonostante la mia passione dichiarata per l' Appennino e l' Emilia.
Una mia amica di Ceci mi ha comunque detto che il poggio della pista sta franando alla velocità record di 8 m. annui, i.e. qualche anno e tutto sarà ricordo del passato.
Vabbe' mi accontentero' della solita VdA evitando l' autostrada dalle tariffe impossibili.

"Sono responsabile di ciò che scrivo, non di quello che capisci"

susodueto
Messaggi: 14
Iscritto il: 7 gen 2016, 0:38

Re: Ceci 2015: se Cristo si è fermato ad Eboli..

Messaggioda susodueto » 18 feb 2019, 9:52

Ho sciato a Ceci, domenica 10 febbraio 2019.
Pista un po' rovinata dal caldo ma un circuito da 1km fattibile per allenarsi. Dopo un'ora e mezza ha iniziato a piovere, ma poi ha smesso rapidamente.
Poi centro fondo con spogliatoio per cambiarsi e ristorante assolutamente perfetto per riprendersi.


Torna a “Emilia Romagna”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 1 ospite