Quanto è invasato Marcotto?


pedroterzo
Messaggi: 3516
Iscritto il: 14 nov 2007, 15:27

Messaggioda pedroterzo » 19 feb 2015, 19:30

<BLOCKQUOTE id=quote><font size=1 face="Verdana, Arial, Helvetica" id=quote>quote:<hr height=1 noshade id=quote>

e solo chi ha affrontato il RIDICOLO di certi sacrifici può capire di cosa stiamo parlando... mi ha fatto venire in mente un episodio successo l'anno scorso a lavazé, tornavo da un allenamento di 30 km, quelli della mia compagnia che mi aspettano al bordo pista quando arrivo stremata si mettono a ridere... a cena poi mi spiegano: avevo i capelli pieni di neve, il mocciolo congelato al naso, il cappello di traverso e un'aria da invasata...
<hr height=1 noshade id=quote></BLOCKQUOTE id=quote></font id=quote><font face="Verdana, Arial, Helvetica" size=2 id=quote>

Non c'è nulla di ridicolo in una faccia stravolta dallo sforzo.
Ridicolo è chi non ci ha mai neppure provato...

<b>Pedroterzo</b>
<i>"Io vi dico: bisogna avere molto caos dentro di sé per partorire una stella danzante.
Io vi dico: voi avete ancora del caos dentro di voi. (Nietzsche)</i>

homer
Messaggi: 90
Iscritto il: 18 ott 2012, 20:11

Messaggioda homer » 4 mar 2015, 13:23

bravissimo marcotto!
dopo aver letto il tuo resoconto mi è spiaciuto sinceramente non averti dato soddisfazione in pista, ma credimi mi hai decisamente battuto. basta vedere i tempi dello scorso anno, se non ricordo male avevo fatto 46 min e la pista era pure più veloce direi a giudicare dai tempi dei pattinatori, quindi posso solo dirti: hai vinto! anche se capisco che non è la stessa cosa che vincere in pista.
per rispondere alla discussione io non credo che tu sia "invasato". dopo 30 anni di basket a livello agonistico e quasi semipro non posso che stimare chi si impegna per raggiungere un traguardo, specialemte se è una nuova esperienza.
non vedo l'ora di incontrarti sulle piste per farci un bel giro rilassati, fino a un certo punto però, perchè se mi pare di conoscerti e conoscendo me è impossibile che prima o poi non scatti un: vediamo chi arriva prima fino a la? e le code non te le mollo fino a che muoio, ma poi la birretta mi sa che la pago io, e sara un piacere!
a presto!

speriamo che nevichi...tanto!

mapresot
Messaggi: 661
Iscritto il: 31 gen 2008, 19:25

Messaggioda mapresot » 4 mar 2015, 13:50

<BLOCKQUOTE id=quote><font size=1 face="Verdana, Arial, Helvetica" id=quote>quote:<hr height=1 noshade id=quote>
<BLOCKQUOTE id=quote><font size=1 face="Verdana, Arial, Helvetica" id=quote>quote:<hr height=1 noshade id=quote>

e solo chi ha affrontato il RIDICOLO di certi sacrifici può capire di cosa stiamo parlando... mi ha fatto venire in mente un episodio successo l'anno scorso a lavazé, tornavo da un allenamento di 30 km, quelli della mia compagnia che mi aspettano al bordo pista quando arrivo stremata si mettono a ridere... a cena poi mi spiegano: avevo i capelli pieni di neve, il mocciolo congelato al naso, il cappello di traverso e un'aria da invasata...
<hr height=1 noshade id=quote></BLOCKQUOTE id=quote></font id=quote><font face="Verdana, Arial, Helvetica" size=2 id=quote>

Non c'è nulla di ridicolo in una faccia stravolta dallo sforzo.
Ridicolo è chi non ci ha mai neppure provato...
)[<hr height=1 noshade id=quote></BLOCKQUOTE id=quote></font id=quote><font face="Verdana, Arial, Helvetica" size=2 id=quote>

Io una volta ho sciato in val casies con 22 gradi sotto zero...alla fine berretto e scaldacollo, barba, moccio al naso erano tutt'uno...credo che il berretto sia rimasto duro e diritto fino all'arrivo a casa dopo tre ore di macchina

massimo pres'8

rosqua
Messaggi: 2287
Iscritto il: 26 nov 2010, 11:31

Messaggioda rosqua » 5 mar 2015, 11:51

<BLOCKQUOTE id=quote><font size=1 face="Verdana, Arial, Helvetica" id=quote>quote:<hr height=1 noshade id=quote>

Io una volta ho sciato in val casies con 22 gradi sotto zero...alla fine berretto e scaldacollo, barba, moccio al naso erano tutt'uno...credo che il berretto sia rimasto duro e diritto fino all'arrivo a casa dopo tre ore di macchina

massimo pres'8
<hr height=1 noshade id=quote></BLOCKQUOTE id=quote></font id=quote><font face="Verdana, Arial, Helvetica" size=2 id=quote>


bei tempi mi viene da dire... considerando quel che si soffre con queste temperature alte <img src=faccine/5.gif border=0 align=middle>

----------------------
Let It Snow...

migly
Messaggi: 1534
Iscritto il: 25 dic 2004, 11:53

Messaggioda migly » 5 mar 2015, 14:17

Lapponia finlandese. -26. Passamontagna, colletto e parte superiore della giacca erano diventati un tutt'uno di ghiaccio. Avete presente un'armatura medievale?
Per guardare ai lati dovevo ruotare le anche (giuro!)
<img src=faccine/2.gif border=0 align=middle>

Mat.

www.migly.it

rosqua
Messaggi: 2287
Iscritto il: 26 nov 2010, 11:31

Messaggioda rosqua » 5 mar 2015, 15:30

non so cosa è peggio: a me è toccata la Lapponia finlandese con temperature tra -1 e +1, fiumi non gelati, sciolina impossibile da beccare, tante imprecazioni in tutte le lingue conosciute <img src=faccine/2.gif border=0 align=middle>

----------------------
Let It Snow...

Claudia
Messaggi: 136
Iscritto il: 17 dic 2012, 14:44

Messaggioda Claudia » 5 mar 2015, 16:11

Se proprio devo scegliere, scelgo le temperature polari.

A me il caldo (mi) uccide già di suo, figurati sulle piste (la famosa estate del 2003, quella della Bolla Africana, ci ho quasi lasciato le penne, maremma accaldata!)


Torna a “Ski Nordik Academy e SNC 2015”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti