Fondisti escursionisti

Un ritrovo per tutti gli amici appassionati di sci di fondo per discutere e naturalmente... divertirsi!!!


rosqua
Messaggi: 2260
Iscritto il: 26 nov 2010, 11:31

Re: Fondisti escursionisti

Messaggioda rosqua » 14 feb 2017, 11:16

penso che l'escursionismo sia il modo più autentico di accostarsi non solo alla montagna, ma a se stessi....è camminando e camminando per ore che ti rendi conto di cosa vuol dire vivere veramente... è arrivando in cima (non necessariamente sempre) che riesci ad avere quello sguardo che ti allontana dalle cose futili rimaste in basso e ti avvicina ai tuoi compagni di viaggio o a te stesso, se sei in solitaria...
anche se ho fatto meravigliosi trek sulle alpi, sulle dolomiti ecc. la montagna per me è quella con la m minuscola: gli appennini, i sibillini, la laga, il gran sasso, la majella... montagne aspre e desolate, che nulla concedono al romanticismo dei quadretti...
territori devastati dal terremoto, punti di riferimento ormai entrati nel mito, quando si andava o ci si fermava a mangiare al ritorno, che non ci sono più...
e tuttavia bisognerà andare avanti, riportare i propri passi sui sentieri, rifrequentare quel che resta o quello che ricomincia nei paesini, guardare i sassi e le cime da raggiungere, cazzeggiare di nuovo, risentire le risate lungo le valli, andare comunque avanti...

- Tu alla gente hai sempre preferito le pietre.
- Dalle pietre c'è da imparare.
- Cosa?
- Ciò che i popoli hanno dimenticato nel tempo.

gigione
Messaggi: 1852
Iscritto il: 27 feb 2008, 22:06

Fondisti escursionisti

Messaggioda gigione » 12 apr 2017, 21:56

Ciao a tutti.
Ho ricominciato le mie escursioni sull' Appennino.
Da segnalarvi la Val Noveglia, selvaggia, quasi disabitata, con il Borgo di Lavacchielli abitato da abilissimi scarpellini tutti emigrati in Francia nel secolo scorso. Una delle valli dove i partigiani ne hanno fatte e subite di ogni.
La zona di Bardi è di una bellezza totale, vi consiglierei di dare un'occhiata prima che il riscaldamento globale desertifichi la zona e tutt' Italia. ...

gigione
Messaggi: 1852
Iscritto il: 27 feb 2008, 22:06

Fondisti escursionisti

Messaggioda gigione » 10 mag 2017, 22:30

Ancora escursioni tra valTaro e Ceno. Tutte finite goduriosamente con torta fritta preparata al momento con salame e culatello e focacce varie, tagliolini e prugnoli, Gutturnio e Ortrugo.
Per il 20 ne è prevista una un po' più tostarella, 15 km per 600 m. Di dislivello. Potrebbe essere occasione di un mini raduno.
Se avete voglia di aggiungervi fatemelo sapere.
Smack!

snevolo
Messaggi: 3085
Iscritto il: 23 dic 2009, 0:52

Re: Fondisti escursionisti

Messaggioda snevolo » 24 mag 2017, 11:47

A volte ho rinunciato ad una cima per troppo vento, per un temporale, per non avere l'attrezzatura giusta, per limiti tecnici, ma rinunciare, perché 2 facevano l'amore in cima... beh, questa mi mancava.
Eravamo arrivato a pochi metri, ma non abbiamo voluto violare la loro privacy.
Comunque bel giro a Pian della Cavalla GE, valle del Cassingheno, laterale val Trebbia nel Parco dell'Antola ad ammirare i narcisi (narcisi che guardano i narcisi).
Primo bagno della stagione nel Trebbia che avrebbe bisogno di altra pioggia.

gigione
Messaggi: 1852
Iscritto il: 27 feb 2008, 22:06

Fondisti escursionisti

Messaggioda gigione » 24 mag 2017, 22:39

. . E io ci riprovo nelle terre Snevoliane.
Sabato Val Ceno domenica Val Taro.
E non mi fermo davanti a nessuna situazione "strana" .
Non guardo né narcisi né sentieri, sempre fuori traccia spesso dove passano solo cacciatori e fungaioli
A volte come in Val Borla ci passa proprio nessuno ed il Cai non si è mai visto.
Un bosco bello così non lo avevo mai visto, con la particolarità di piante sterminate di aglio. Ne vado matto e per ore mi sono abbottato delle loro foglie. È vicino a vernasca, non lontano da Vigoleno, uno dei più bei borghi d' Italia. Chiuso con dislivello di 1.100+ totale.
E dalla prossima settimana sono in ferie per 10 gg. Mi sa che tornerò sulla Alpi, è da un po' che ci manco . . .
Smack!

gigione
Messaggi: 1852
Iscritto il: 27 feb 2008, 22:06

: Fondisti escursionisti

Messaggioda gigione » 12 giu 2017, 20:45

Che barba che noia, nessuno che scrive e così per ravvivare ci butto dentro una delle mie c.zza.te.
Giro in Val Maira su consiglio del Senatore. Bella, bellissima, lunga enorme con strade un po' tremende per raggiungerla. Percorsi MTB e a piedi a non finire, ambiente primigenio, cervi, allocchi (li sentivo familiari chissà perché :blink1: ) e ravioli al plin ripieni di borraggine da far dimenticare gli esiti delle comunali :wallbash:
Non senza passare da Barbaresco dove ho dovuto rinunciare ad una bottiglia per i costi improponibili.
Anche l' escursione di domenica su a Zogno a sant Antonio abbandonato però è stata notevole e finita con polenta e taleggio, salamelle e vino rosso.
Il tradimento temporaneo degli amati Appennini è stato molto gustoso (caratteristica tipica di ogni buon tradimento :oops: :razz:
Smack!

snevolo
Messaggi: 3085
Iscritto il: 23 dic 2009, 0:52

Re: Fondisti escursionisti

Messaggioda snevolo » 15 ago 2017, 16:39

Con snevolino abbiamo fatto un altro giro tosto, ma mi sa che stanno diventando tosti solo per me... non per lui.
Per chi è amante del genere, consiglio la Ferrata Maurizio a Oltre il Colle BG, sopra la pista da fondo.
Tecnica, verticale, ben fatta, ma essenziale. Bisogna arrampicare, fisicamente impegnativa.
Le ferrate dovrebbero essere fatte seguendo questo standard.
Bell'ambiente come paesaggio.
Giunto al termine del sentiero, dovevo seguire la strada per 2 km e arrivare all'auto. Mi sono piazzato in mezzo alla strada e subito è arrivata un auto.
C'era una ragazza, credevo che si spaventare, ma da buona bergamasca ha detto: "Non devo andare lì, ma ti porto lo stesso... dai dai! Sali! Dai! Dai! (Da leggere con cadenza bergamasca).

pedroterzo
Messaggi: 3485
Iscritto il: 14 nov 2007, 15:27

Re: Fondisti escursionisti

Messaggioda pedroterzo » 23 ago 2017, 11:26

Domenica e lunedì escursione da favola. Una delle più belle mai fatte.
Difficile ma senza esagerare e (purtroppo) col patema di indicazioni non sempre ben posizionate in un tragitto pochissimo (o nulla) battuto.
Ma tutto il resto era bellezza allo stato brado.
Val Masino. Anello dei Corni Bruciati.
Si parte dall'alpe Preda Rossa e si dorme al rifugio Ponti (2 ore di cammino) al cospetto del Disgrazia.
Si sale una bella rampa (attenziomne alle pietre mobili) fino al passo di Preda Rossa (2800) fra il Disgrazia e i Corni Bruciati.
Poi giù per una pietraia immane e di nuovo su fino al passo Caldenno (panorama verso la Val Malenco e sulla valle del rifrugio Bosio).
Si attraversa la testa della val caldenno - meravigliosa: la più classica delle valli glaciali a U - e si risale il passo Scermendone.
Giù per la valle Scermendone fino a tronare a Preda Rossa (6 ore dal Ponti, che per me sono aumentate un bel po' per la necessità di trovare il tragitto, non sempre evidente).
Grande.

gigione
Messaggi: 1852
Iscritto il: 27 feb 2008, 22:06

Fondisti escursionisti

Messaggioda gigione » 9 ott 2017, 22:02

Di ritorno da due giorni di camminate su Alpi e Appennini. Domenica 5 Terre e oggi Valdelatorre.
Una costante tragica: una siccità al limite del drammatico, sopratutto nel Torinese con la terra spaccata e riarsa. Ho paura che il tanto temuto cambiamento climatico non sia una fantasia. Oggi addirittura 26 grade ed un cielo malato e caliginoso.
Speriamo sia una congiuntura momentanea ma io da 6 anni ad oggi non ho più visto Taro e Ceno con un livello di acque decenti . ...

luca72comasina
Messaggi: 1091
Iscritto il: 16 feb 2007, 14:36

Re: Fondisti escursionisti

Messaggioda luca72comasina » 9 ott 2017, 22:28

gigione ha scritto:Di ritorno da due giorni di camminate su Alpi e Appennini. Domenica 5 Terre e oggi Valdelatorre.
Una costante tragica: una siccità al limite del drammatico, sopratutto nel Torinese con la terra spaccata e riarsa. Ho paura che il tanto temuto cambiamento climatico non sia una fantasia. Oggi addirittura 26 grade ed un cielo malato e caliginoso.
Speriamo sia una congiuntura momentanea ma io da 6 anni ad oggi non ho più visto Taro e Ceno con un livello di acque decenti . ...


Purtroppo non è una fantasia. E' una triste realta'. E abbiamo ancora visto poco. Temo.


Torna a “Amici di scidifondo”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 4 ospiti