Sci fondo alternato con pelli sintetiche


ALPO
Messaggi: 246
Iscritto il: 5 gen 2009, 15:46

Re: Sci fondo alternato con pelli sintetiche

Messaggioda ALPO » 10 dic 2017, 0:18

Un saluto a tutti, mi inserisco nella discussione perchè l'inverno scorso ho avuto occasione di provare gli sci skin ad una giornata dimostrativa, verso fine stagione, clima caldo, con differenti marchi. Ho potuto usare sci giusti per le mie caratteristiche, e devo dire che sono rimasto impressionato dalla loro scorrevolezza a fronte delle ottima e facile tenuta. Se non fossi un vecchio impiastricciatore di stick e klister, ci farei un grosso pensiero (e non è detto che non lo faccia). Tra tutti, dovendo esprimere una preferenza, mi sono trovato meglio con un marchio che aveva due strisce sottili per ciascun sci, rispetto ad altri marchi che avevano l'inserto in un pezzo unico. Ma prendete le sensazioni per quello che valgono, non sono misurazioni oggettive; magari era semplicemente uno sci particolarmente giusto per il mio peso.
Una cosa invece la estendo a tutti quelli provati: la minor prestazione in curva, sia come velocità che come facilità di conduzione. Caratteristica che penso sia parente della difficolta nel cambo di binario evidenziata da Genky.

slowmax1
Messaggi: 41
Iscritto il: 7 mar 2014, 12:32

Re: Sci fondo alternato con pelli sintetiche

Messaggioda slowmax1 » 13 dic 2017, 17:48

Unisco il mio contributo alla discussione , presi e provati Rossignol R-skin Race con l'intento di allenarmi senza perdere tempo visto il poco tempo a disposizione e provare eventualmente a farci Marcialonga e Marcia Gran Paradiso se la neve sarà adatta . Provati quest'oggi a Pragelato con Neve nuova ben battuta sole -7 C , paraffinati punta e coda e testati con riferimento al solito compagno di allenamenti che aveva sci sciolinati Stick blu .
Primo giro con attacco Turnamic regolato a 0 ( centrato ) impuntavano ed erano lenti spostati indietro progressivamente sino a -3 ( tutti indietro ) mantenendo una tenuta mai provata con la sciolina , tenevo in binario nei pezzi ripidi anche " da stanco" , maneggevolezza cambio binario ect senza problemi come con gli sciolinati , unica pecca leggermente più lenti in double poling in leggera discesa come nelle discese più ripide , si riuscisse a velocizzarli in queste situazioni con queste condizioni di neve sono veramente divertenti , da riprovare con nevi più dure .

senzasosta
Messaggi: 45
Iscritto il: 27 gen 2016, 10:06

Re: Sci fondo alternato con pelli sintetiche

Messaggioda senzasosta » 8 gen 2018, 13:40

Da amante del classico, e kilometrista ;) posso darvi le mie impressioni dopo un anno giusto che uso gli skin oltre al classico da sciolinare, solo ed esclusivamente ski trab.
Secondo me, la pelle è molto funzionale in allenamento, non hai troppi impegni, va sempre bene, ma in gara se non è particolarmente mossa e con salite importanti non userei quelli con le pelli, fatto salvo climi particolari, nevischio o umidità con temperature sopra lo zero.
Per il resto, mi avevano detto che era più facile dello sci da sciolinare ma secondo me non sempre è vero, se si usa la sciolina giusta è sicuramente meglio il tradizionale, oltre ad una maggiore facilità di utilizzo, discese, cambi binari e curve.
Mi alleno quasi sempre in un percorso molto tecnico e con poca pianura, quindi la pelle la utilizzi dal mattino a sera, mentre l'altro richiede quasi sempre un richiamo a metà.
Concludendo, per le gare uso il tradizionale e in allenamento uso l'altro, fatto salvo magari proprio sabato dove danno leggera pioggia e caldo e, non so come sarà il tradizionale.

Infine, quando sulla pelle si applica una sciolina di scorrimento la differenza si sente, e la swix è già uscita con spray appositi che non esiterò a testare.
Buone sciate a tutti

Genky
Messaggi: 1417
Iscritto il: 5 dic 2007, 10:18

Re: Sci fondo alternato con pelli sintetiche

Messaggioda Genky » 8 gen 2018, 16:44

senzasosta ha scritto:Per il resto, mi avevano detto che era più facile dello sci da sciolinare ma secondo me non sempre è vero, se si usa la sciolina giusta è sicuramente meglio il tradizionale, oltre ad una maggiore facilità di utilizzo, discese, cambi binari e curve.

Sono d'accordo con te per quanto riguarda la facilità d'uso nei cambi di binari in discesa e nelle curve.
Nella tenuta invece la mia percezione è che anche se il passo non è preciso, la pelle ti perdona un po'.

senzasosta ha scritto:Mi alleno quasi sempre in un percorso molto tecnico e con poca pianura


Ci puoi dire dove ti alleni abitualmente?

senzasosta ha scritto:Infine, quando sulla pelle si applica una sciolina di scorrimento la differenza si sente, e la swix è già uscita con spray appositi che non esiterò a testare.


Si questo sto aspettando la risposta dell'esperto al quesito di Vegeta

senzasosta ha scritto:Buone sciate a tutti.

Anche a te senzasosta
Gianfranco.

Solo nel vocabolario, successo viene prima di sudore! V.Sassoon

senzasosta
Messaggi: 45
Iscritto il: 27 gen 2016, 10:06

Re: Sci fondo alternato con pelli sintetiche

Messaggioda senzasosta » 8 gen 2018, 16:50

Genky ha scritto:
senzasosta ha scritto:Per il resto, mi avevano detto che era più facile dello sci da sciolinare ma secondo me non sempre è vero, se si usa la sciolina giusta è sicuramente meglio il tradizionale, oltre ad una maggiore facilità di utilizzo, discese, cambi binari e curve.

Sono d'accordo con te per quanto riguarda la facilità d'uso nei cambi di binari in discesa e nelle curve.
Nella tenuta invece la mia percezione è che anche se il passo non è preciso, la pelle ti perdona un po'.

senzasosta ha scritto:Mi alleno quasi sempre in un percorso molto tecnico e con poca pianura


Ci puoi dire dove ti alleni abitualmente?

senzasosta ha scritto:Infine, quando sulla pelle si applica una sciolina di scorrimento la differenza si sente, e la swix è già uscita con spray appositi che non esiterò a testare.


Si questo sto aspettando la risposta dell'esperto al quesito di Vegeta

senzasosta ha scritto:Buone sciate a tutti.

Anche a te senzasosta


Ciao,
sul quesito tenuta, tieni presente che ho preso la versione "race", oltre ad averli presi leggermente più lunghi e rigidi.
Mi alleno praticamente sempre a Santa Caterina, se non vado a fare qualche gara in giro.

Sulla sciolina solitamente chi mi prepara lo sci, mi mette quasi sempre un prodotto specifico, e ti posso dire che per le mie ridotte capacità tecniche sento molto la differenza sui piani, pur pochi che siano, quasi a pareggiare quello sciolinato.

A Vegeta bisognerebbe mettere una sciolina di tenuta per farlo andare più piano ;)

Genky
Messaggi: 1417
Iscritto il: 5 dic 2007, 10:18

Re: Sci fondo alternato con pelli sintetiche

Messaggioda Genky » 8 gen 2018, 17:24

senzasosta ha scritto:Ciao,
sul quesito tenuta, tieni presente che ho preso la versione "race", oltre ad averli presi leggermente più lunghi e rigidi.

Ah ecco perché.
Gianfranco.



Solo nel vocabolario, successo viene prima di sudore! V.Sassoon

Vegeta
Messaggi: 646
Iscritto il: 8 set 2011, 21:45

Re: Sci fondo alternato con pelli sintetiche

Messaggioda Vegeta » 8 gen 2018, 18:25

senzasosta ha scritto:
A Vegeta bisognerebbe mettere una sciolina di tenuta per farlo andare più piano ;)




Si Sì...dovresti vedermi adesso come sono bolso!!!

Genky
Messaggi: 1417
Iscritto il: 5 dic 2007, 10:18

Re: Sci fondo alternato con pelli sintetiche

Messaggioda Genky » 8 gen 2018, 21:47

Vegeta ha scritto:
senzasosta ha scritto:
A Vegeta bisognerebbe mettere una sciolina di tenuta per farlo andare più piano ;)




Si Sì...dovresti vedermi adesso come sono bolso!!!

Il lizza per il primo premio "pretattica 2018" :yahoooo:
Gianfranco.



Solo nel vocabolario, successo viene prima di sudore! V.Sassoon

Emanuele
Messaggi: 4
Iscritto il: 10 gen 2018, 12:02

Re: Sci fondo alternato con pelli sintetiche

Messaggioda Emanuele » 11 gen 2018, 11:02

Salve a tutti,
questo argomento cade proprio a fagiolo sulla mia situazione attuale. Sono alla ricerca di uno sci classico performante con pelli, poichè la sciolinatura (per me che abito ben lontano da piste e centri attrezzati) sarebbe troppo rischiosa. Premetto che vengo da anni di sci squamati e le piste che frequento principalmente sono per lo più pianeggianti e con scarse pendenze (70-80 per cento in spinta). Quindi cerco uno sci prettamente scorrevole, non ho paura di usare le braccia.
Mi piacerebbe in futuro approcciarmi con qualche granfondo - magari la marcialonga - e trovare uno sci che mi consenta di fare parecchi chilometri consecutivamente. Il mio budget di base è intorno ai 200 euro, e a questo prezzo gli sci sul mercato (perlomeno quelli che ho trovato) sono:
- Fischer Twin Skin Pro/Performance.
- Salomon Equipe 8 Skin.
- Madshus Terrasonic Intelligrip.
- Rossignol R-Skin Sport.

Ho visto che parlate molto bene degli Ski Trab, ma forse sono un po' troppo fuori budget. Qualcuno di voi ha già provato questi sci? Sapreste dirmi qual è il migliore per le mie esigenze? Per caso esistono altri prodotti che non ho menzionato?
Accetto qualsiasi critica e/o suggerimento.

Grazie mille in anticipo

davide1967
Messaggi: 538
Iscritto il: 4 apr 2006, 13:49

Re: Sci fondo alternato con pelli sintetiche

Messaggioda davide1967 » 11 gen 2018, 11:27

Io ho i Fischer Twin Skin Pro e mi trovo abbastanza bene, ottimi con neve fresca, con poca tenuta invece con binario lucido e con neve molto umida, sono però piuttosto scorrevoli e quindi su percorsi senza grandi pendenze vanno bene.

Genky
Messaggi: 1417
Iscritto il: 5 dic 2007, 10:18

Re: Sci fondo alternato con pelli sintetiche

Messaggioda Genky » 11 gen 2018, 12:15

Io ho i Rossignol skin Race e mi trovo ottimamente.
È importante scegliere quelli con la giusta durezza del ponte.
Secondo il mio modestissimo parere, se non si è più che avezzi con le scioline, nel 80% dei casi ci si diverte di più con gli skin.
Gianfranco.



Solo nel vocabolario, successo viene prima di sudore! V.Sassoon

senzasosta
Messaggi: 45
Iscritto il: 27 gen 2016, 10:06

Re: Sci fondo alternato con pelli sintetiche

Messaggioda senzasosta » 11 gen 2018, 15:12

Emanuele ha scritto:Salve a tutti,
questo argomento cade proprio a fagiolo sulla mia situazione attuale. Sono alla ricerca di uno sci classico performante con pelli, poichè la sciolinatura (per me che abito ben lontano da piste e centri attrezzati) sarebbe troppo rischiosa. Premetto che vengo da anni di sci squamati e le piste che frequento principalmente sono per lo più pianeggianti e con scarse pendenze (70-80 per cento in spinta). Quindi cerco uno sci prettamente scorrevole, non ho paura di usare le braccia.
Mi piacerebbe in futuro approcciarmi con qualche granfondo - magari la marcialonga - e trovare uno sci che mi consenta di fare parecchi chilometri consecutivamente. Il mio budget di base è intorno ai 200 euro, e a questo prezzo gli sci sul mercato (perlomeno quelli che ho trovato) sono:
- Fischer Twin Skin Pro/Performance.
- Salomon Equipe 8 Skin.
- Madshus Terrasonic Intelligrip.
- Rossignol R-Skin Sport.

Ho visto che parlate molto bene degli Ski Trab, ma forse sono un po' troppo fuori budget. Qualcuno di voi ha già provato questi sci? Sapreste dirmi qual è il migliore per le mie esigenze? Per caso esistono altri prodotti che non ho menzionato?
Accetto qualsiasi critica e/o suggerimento.

Grazie mille in anticipo



Io uso ski trab e anche in pianura si difendono, non sono certo quelli da sciolinare ma non c'è una grossissima differenza. Forse una Marcialonga con le pelli non so se la farei, più che altro perchè arrivati a Canazei poi fai scorrere per quasi 50 km

migly
Messaggi: 1526
Iscritto il: 25 dic 2004, 11:53

Re: Sci fondo alternato con pelli sintetiche

Messaggioda migly » 11 gen 2018, 18:19

Emanuele ha scritto:Salve a tutti,
questo argomento cade proprio a fagiolo sulla mia situazione attuale. Sono alla ricerca di uno sci classico performante con pelli, poichè la sciolinatura (per me che abito ben lontano da piste e centri attrezzati) sarebbe troppo rischiosa. Premetto che vengo da anni di sci squamati e le piste che frequento principalmente sono per lo più pianeggianti e con scarse pendenze (70-80 per cento in spinta). Quindi cerco uno sci prettamente scorrevole, non ho paura di usare le braccia.
Mi piacerebbe in futuro approcciarmi con qualche granfondo - magari la marcialonga - e trovare uno sci che mi consenta di fare parecchi chilometri consecutivamente. Il mio budget di base è intorno ai 200 euro, e a questo prezzo gli sci sul mercato (perlomeno quelli che ho trovato) sono:
- Fischer Twin Skin Pro/Performance.
- Salomon Equipe 8 Skin.
- Madshus Terrasonic Intelligrip.
- Rossignol R-Skin Sport.

Ho visto che parlate molto bene degli Ski Trab, ma forse sono un po' troppo fuori budget. Qualcuno di voi ha già provato questi sci? Sapreste dirmi qual è il migliore per le mie esigenze? Per caso esistono altri prodotti che non ho menzionato?
Accetto qualsiasi critica e/o suggerimento.

Grazie mille in anticipo


Trab duo skin non ti servono molto più di 200 euro...
Scrivimi a info@per-sport.it se vuoi un preventivo dettagliato.

Ciao!

ceszij
Messaggi: 1555
Iscritto il: 17 gen 2009, 19:49

Re: Sci fondo alternato con pelli sintetiche

Messaggioda ceszij » 11 feb 2018, 21:29

Ciao, dopo aver provato i salomon, ieri Migly in Valmalenco mi ha gentilmente fatto provare i trab duo skin.

Per completezza di informazione, i salomon che avevo provato (e ora ha peluscina) hanno un solo inserto di tenuta, i duo skin due.

I primi li avevo provati sia su neve molto fredda e aggressiva, ed erano andati piuttosto bene, sia su neve compatta e ghiacciata, e anche lì ero stato soddisfatto. Nessuna delle piste sulle quali li avevo provati era particolarmente dura, però.
Ieri i Trab li ho provati su pista invece parecchio impegnativa, con neve compatta-farinosa e binario lucido-ghiacciato a tratti limitati. Non finirò di lodare gli skin in generale per la versatilità nel permetterti comunque di sciare decentemente su ogni neve: con la sciolina avrei tribolato su questa neve che iniziava a trasformarsi dove più assolata...

Tornando al confronto tra gli unici skin che ho provato devo dire che i Trab, che possiedono due strisce, mi hanno impressionato come maneggevolezza e facilità di conduzione, su discese anche impegnative e veloci; ho provato anche a scendere a "s" e non ho avuto il minimo problema. Con i Salomon mono-striscia non riuscivo ad avere invece controllo ed ho evitato.

Dato che in discesa mi diverto parecchio e qualche tratto in skating ogni tanto non lo disdegno anche con sciolina sotto, trovo quindi il Trab più adatto a me.

Sulla scorrevolezza pur avendo notato un ottimo comportamento, non posso dire di aver osservato prestazioni molto migliori del monopelo Salomon, dato che Peluscina in alcuni tratti di puro scivolamento non perdeva apparentemente contatto con me...vero è che avendo perso lei peso recentemente può essere che carichi meno il ponte, mentre quello da me provato, pur essendo giusto, era per me più "carico" che non per lei il suo.

Mia personalissima e discutibilissima conclusione è che le due strisce Trab performino meglio del monostiscia Salomon in conduzione, mentre sulla scorrevolezza siamo stranamente su livelli simili (ma potrebbe essere una questione di carico sul ponte), e come tenuta più o meno uguale (con leggero vantaggio di Salomon che non montava pelli "sportive").

Da notare che i Trab permettono l'utilizzo di due tipi di pelle diverse, una più scorrevole e quindi meno di tenuta, una più "turistica". Io ho provato quella più sportiva ed in effetti in salita bisogna caricarlo bene per non scalciare troppo, cosa che mi è puntualmente avvenuta.

Credo proprio che prenderò i Trab da Migly (che offre ottimi prezzi), dato che mi sono piaciuti molto come conduzione, ma sulle pelli devo capire cosa metterò, se strisce turistiche o sportive...

Grazie ancora Migly per l'utilissimo test e consigli!

CristinaP
Messaggi: 19
Iscritto il: 18 feb 2018, 12:06

Re: Sci fondo alternato con pelli sintetiche

Messaggioda CristinaP » 19 feb 2018, 0:07

Mi aggiungo anch'io alla discussione sugli skin. Per vari motivi, mi capita spesso di sciare lontano da casa o per più giorni senza avere un posto per preparare bene gli sci. Fino ad ora in questi frangenti ho usato gli squamati, ma ora mi stanno stretti e vorrei passare agli skin. Ho partecipato ad uno ski test in Engadina e mi sono trovata molto bene con i Rossignol r skin, che sono praticamente in procinto di comprare, mentre i Fischer duo skin mi erano sembrati un po' carenti in salita. La mia impressione generale è stata quella di buona tenuta e una scorrevolezza appena inferiore ad uno sci ben preparato, ma ho sicuramente una visione parziale data dall'aver fatto pochi km. Qualcuno di voi li ha? Impressioni?

Genky
Messaggi: 1417
Iscritto il: 5 dic 2007, 10:18

Re: Sci fondo alternato con pelli sintetiche

Messaggioda Genky » 19 feb 2018, 10:14

CristinaP ha scritto:Mi aggiungo anch'io alla discussione sugli skin. Per vari motivi, mi capita spesso di sciare lontano da casa o per più giorni senza avere un posto per preparare bene gli sci. Fino ad ora in questi frangenti ho usato gli squamati, ma ora mi stanno stretti e vorrei passare agli skin. Ho partecipato ad uno ski test in Engadina e mi sono trovata molto bene con i Rossignol r skin, che sono praticamente in procinto di comprare, mentre i Fischer duo skin mi erano sembrati un po' carenti in salita. La mia impressione generale è stata quella di buona tenuta e una scorrevolezza appena inferiore ad uno sci ben preparato, ma ho sicuramente una visione parziale data dall'aver fatto pochi km. Qualcuno di voi li ha? Impressioni?

Io ho proprio i Rossignol Skin Race.
Secondo il mio punto di vista rispetto a uno sci da sciolinare la performance per quanto riguarda la scorrevolezza, è leggermente Inferiore, la tenuta leggermente superiore.
È importante scegliere il ponte giusto.
In velocità in discesa, la padronanza un pochino ne risente.
Se poi valutiamo che a volte gli sci non tengono oppure tengono troppo, oppure tengono in alcuni punti della pista e non tengono in altri punti della pista, gli Skin da questo punto di vista sono un altro pianeta.
Bisogna ricordarsi comunque di acquistare anche gli spray per il pelo, perché lo rendono più veloce senza perdere in tenuta e si evita che ghiacci la pelle.

Altra cosa importante da considerare:
Se si ha scarpe con attacco rottefella si può acquistare insieme allo sci anche l'attacco turnamic che permette di spostare avanti e indietro l'attacco per quindi decidere se tenere di più o se tenere di meno.
Ultima modifica di Genky il 20 feb 2018, 13:16, modificato 1 volta in totale.
Gianfranco.



Solo nel vocabolario, successo viene prima di sudore! V.Sassoon

Vegeta
Messaggi: 646
Iscritto il: 8 set 2011, 21:45

Re: Sci fondo alternato con pelli sintetiche

Messaggioda Vegeta » 19 feb 2018, 19:58

Ho provato un’altra volta (terza volta) il mio SkiTrab e devo dire che il giudizio è molto buono...in tutti i sensi

È uno sci molto duttile, nel senso che lo si può concepire sia che sci da allenamento senza grossi problemi che anche come sci da gara per percorsi nervosi...sicuramente non è lo sci da spinta

L’ho provato anche con le pelli rosse (più grip - meno performanti) e lo trasformano in uno sci per tutti, nel senso che senza grossi problemi vai anche sui muri

Come pregio, devo dire che con le pelli gialle montate, ti porta a mantenere una sciata ottimale, nel senso che non avendo una tenuta totale (che con le pelli rosse più o meno hai) sei comunque costretto a prestare attenzione al caricamento sullo sci e a sciare con sensibilità

Il prossimo anno credo che saranno inseparabili compagni di allenamento

Birken 2019...aspettami!!!

migly
Messaggi: 1526
Iscritto il: 25 dic 2004, 11:53

Re: Sci fondo alternato con pelli sintetiche

Messaggioda migly » 20 feb 2018, 7:07

Cristina se vuoi completare il test ho modo di farti provare i Trab, che a detta di molti (il mio parere è di parte) è una ottima soluzione.
In generale sugli skin non posso che condividere quanto già scritto da altri: ottima soluzione per uscite "turistiche" ed allenamenti, anche lunghi e per quel che mi riguarda persino in spinta (certo, magari non quando prevedi di fare SOLO spinta). Ho invece ancora qualche dubbio sull'utilizzo in gara, anche se mi pare naturale che su pista nervosa siano meglio di una sciolina sbagliata.
Interessante la possibilità (offerta al momento credo solo da Trab ma presto ci arriveranno altri) di alternare pelli più scorrevoli o con maggiore tenuta a seconda dell'uso che se ne vuole fare (io uso le pelli gialle quando mi alleno, le rosse quando accompagno gruppi di principianti). Infine, credo sia utile (anche se personalmente non ho ancora fatto esperimenti specifici) avere la possibilità di spostare l'attacco leggermente avanti o indietro a seconda dell'effetto che si vuole ottenere (quel che normalmente facciamo spostando un po' avanti o indietro la zona di tenuta in funzione del percorso da affrontare): non credo sia necessario il turnamic o altre diavolerie di recente invenzione ma almeno una piastra tipo Rottefella che con l'apposito strumento consente lo spostamento dell'attacco in qualche decina di secondi.

Buone sciate a tutti!

wiross
Messaggi: 105
Iscritto il: 13 gen 2010, 23:21

Re: Sci fondo alternato con pelli sintetiche

Messaggioda wiross » 28 feb 2018, 20:58

Ciao a tutti, mi stavo guardando in giro per gli sci skin, però ho visto che i modelli di Fischer e di Rossignol sono in vendita con il loro nuovo attacco Turnamic che purtroppo è incompatibile con il sistema SNS di Salomon di cui ho preso le scarpette giusto un anno fa. Ho notato pure che i nuovi sci anche tradizionali sono per la maggior parte commercializzati con la piastra NIS anche qui incompatibile con il sistema Salomon: qualche consiglio?? Il sistema SNS è destinato a scomparire, visto che da poco Salomon commercializza un nuovo attacco compatibile con lo standard NNN di Rottefella?

migly
Messaggi: 1526
Iscritto il: 25 dic 2004, 11:53

Re: Sci fondo alternato con pelli sintetiche

Messaggioda migly » 28 feb 2018, 23:01

Noi (Ski Trab) se vuoi ti montiamo il vecchio attacco Salomon.
Ti costa qualche euro in più del Rottefella (del quale siamo importatori e su cui abbiamo quindi la possibilità di applicare una scontistica superiore) ma salvi le tue vecchie scarpe. Se poi deciderai di cambiarle, utilizzando gli stessi fori si può installare la piastra NIS su cui montare il Rottefella (o prolink, che all'atto pratico è la stessa cosa).

info@per-sport.it se vuoi altre info...


Torna a “Sci”

Chi c’è in linea

Visitano il forum: Nessuno e 2 ospiti